L’evoluzione dell’uomo: parte prima

Ieri pomeriggio siamo andati al …….

Siamo andati per studiare storia e precisamente l’evoluzione dell’uomo.

Ci ha fatto compagnia la cuginetta di Matilde. Che bello vederle abbracciate tutto il tempo!

I primati si sono evoluti in scimmie antropomorfe dalle quali sono discese quelle che noi chiamiamo grandi scimmie (gorilla, oranghi, scimpanzè) ….

…e gli ominidi.

La specie più antica è quella dell’Australopiteco, comparso circa 4 milioni di anni fa nell’Africa Orientale.

In quel periodo i cambiamenti climatici, cioè scarsità di piogge, hanno provocato una grande siccità e la scomparsa delle foreste che piano piano hanno lasciato il posto alle praterie e alle savane, con erba alta.

Le scimmie antropomorfe sono state costrette a scendere dagli alberi per cercare cibo e a cominciare a camminare su due zampe.

La posizione eretta fu una delle due grandi conquiste dell’Australopiteco. Camminare eretti significava avere due mani libere per poter prendere il cibo, portare i piccoli e significava anche riuscire a scorgere eventuali pericoli che potevano originare nell’erba alta.

La seconda conquista fu il pollice opponibile. Questo permise loro di poter maneggiare più agevolmente il cibo o usare piccoli attrezzi.

L’Australopiteco aveva una scatola cranica molto piccola.

Ecco il nostro cartellone riassuntivo

L’homo habilis (che ha vissuto per un certo tempo in contemporanea con l’Australopiteco) è comparso circa due milioni di anni fa.

Ecco le sue caratteristiche:

Come è scritto nel nostro tabellone, l’homo habilis affina le sue capacità di scheggiatura della pietra per costruire strumenti utili per cacciare, come il chopper, che è una pietra tagliente. Anche in questo c’è stata un’evoluzione, cioè dapprima gli ominidi usavano i ciottoli…..

…che erano più morbidi da modellare e poi passarono alla selce che è una pietra più dura e più tagliente.

Dal chopper che si otteneva battendo due pietre tra di loro con l’homo erectus si passa all’amigdala, che è sempre una pietra scheggiata ma alla quale l’uomo da una forma un po’ più precisa, più appuntita.

To be continued……….

About these ads

Un Commento

  1. Pingback: Mappe concettuali | … CON MATILDE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...