I Colori delle molas dei Kuna

Proseguono i nostri appuntamenti con i laboratori per famiglie del Pime.

Il nostro viaggio questa settimana ci ha portati a Panama a visitare la comunità dei Kuna che abita le 45 isole di San Blas.

La società è matriarcale e la successione ereditaria è femminile. Anche se il capofamiglia è l’uomo più anziano, le donne godono di molto prestigio e autorità e la donna più anziana gestisce tutti gli affari della famiglia, quasi sempre numerosa.

Le riunioni quotidiane nella casa comune sono il cuore della vita pubblica dei Kunas.

Le “molas” sono pannelli di cotone di 40 x 30 cm con applicazioni multicolori fatte e indossate dalle donne Kuna.

La parola “mola” in lingua Kuna può avere più significati.

1. Stoffa o vestito in genere;

2. Camicia o blusa per uomini e donne;

3. Blusa da donna, formata da due pannelli e un carrè che li unisce, insieme alle maniche corte;

4. Singolo pannello.

L’origine della mola risale probabilmente al costume dei Kuna di dipingersi il corpo con colori naturali per proteggersi dagli insetti in epoca in cui non si indossavano indumenti. Erano le donne che eseguivano i tatuaggi. Il loro ruolo di decoratrici continua ora nelle molas.

Tracce di questa “body art” si riscontrano ancora oggi nell’uso di cosmetici naturali per dipingersi il naso, tracciando una linea nera dalla fronte alla punta del naso per farlo sembrare più affilato, a immagine del tucano; a volte si colorano anche le guance con una sostanza rosso-arancio.

La sostanza nera tratta dalla pianta del genepì viene usata per dipingere il corpo dei bambini e allontanare gli spiriti del male.

Questi stessi colori, rosso e nero, sono i colori di base contrastanti in quasi tutte le molas.

L’arte delle molas è un’arte recente, apparsa nella seconda metà del secolo XIX, quando i Kuna emigrarono nelle isole e moltiplicarono i rapporti con i non-Kuna. E’ un’arte di reazione, un’arte meticcia nata dal contatto e dallo scontro con i bianchi.

La mola rappresenta solo una parte dell’abbigliamento femminile locale, formato inoltre da un anello al naso (olasu), orecchini e collane d’oro. Mentre l’anello al naso viene portato sempre, gli orecchini e il collare sono riservati a occasioni speciali e rituali. Il capo è coperto da un fazzoletto rosso a disegni gialli che è indossato nelle assemblee o a  passeggio o quando si va in un’altra isola. La gonna è prodotta a Panama per i Kuna; di solito è a fondo verde o blu con disegni stampati. Alle caviglie e ai polsi si portano lacci di perle di vetro (wini) strattamente legati.

I soggetti delle molas attingono alla flora e alla fauna locali, alla mitologia kuna, alle illustrazioni presenti su riviste, scatole e lattine. I disegni tradizionali sono astratti, lineari e geometrici, direttamente derivati dalle decorazioni usate anticamente per dipingere il corpo.

Le donne di ogni età, dalle bambine alle più anziane, indossano sempre e solo molas.

Non indossarle significa non sentirsi Kuna.

LABORATORIO

Il laboratorio consisteva nel realizzare il nostro pannello, il nostro molas utilizzando cartoncini colorati e ritagli di stoffa sovrapposti formando degli strati.

Il nostro molas doveva raccontare una storia.

Il nostro molas raccontava la storia di alcune tartarughine che nate sulla spiaggia cercano di arrivare al mare.

Tutte ci riescono tranne una, che è più lenta e rimane sulla spiaggia in balìa dei gabbiani. Ma lì sulla spiaggia c’è anche una stella marina che pur non conoscendo la tartaruga e pur vedendola diversa da lei la aiuta ad arrivare al mare, alla salvezza.

Arrivederci al prossimo sabato: andremo in Nuova Guinea per una nuova avventura creativa.

 

 

 

 

Annunci

One thought on “I Colori delle molas dei Kuna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...