Costruire l’attesa

Per noi di Milano e delle zone in cui vi è il Rito Ambrosiano, oggi comincia l’Avvento.
Ma che cos’è l’Avvento?
E’ il periodo in cui ci prepariamo alla nascita di Gesù. Ok. Ma a volte mi chiedo: “Ma nella mia vita quotidiana, nel tran-tran giornaliero, nelle faccende domestiche e non, nei rapporti con i familiari o con le persone in generale, quanto c’è di Avvento? In che cosa consiste questa preparazione? Ci si prepara per un qualcosa di importante che deve avvenire nella nostra vita. Allora la domanda successiva è: “Che cosa avviene nella mia vita con la nascita di Gesù?
Quante domande, quante riflessioni.
Voglio sfruttarlo appieno questo periodo, voglio che non sia soltanto un periodo in cui si realizzano belle decorazioni o ci si arrovella il cervello per trovare i regali appropriati. Anche questo ci sta. Ma deve venire dopo.
Voglio, in queste sei settimane che ci separano dal Natale, fare molta più attenzione alla mia vita, a come agisco, a come parlo, a come costruisco i rapporti con le persone e ricostruisco quelli con i miei familiari.
Voglio costruire la mia attesa.

E il vostro Avvento come sarà?

Annunci

4 pensieri riguardo “Costruire l’attesa

  1. Semplicità… semplicità… semplicità…
    Questa sarà ed è la parola chiave di questo periodo.
    Sto scremando tanto, anche all’interno del mio cuore. Sto rivedendo rapporti, sto eliminando vecchie ruggini e antichi rancori perchè sono fardelli troppo pesanti. Sto imparando che nella vita bisogna anche dare e non solo prendere… e anzi, bisogna dare più di quanto si prende.
    Questo sarà il mio avvento… e anche oltre!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    Mi piace

  2. Le tue domande sono le stessa che ho io, anche se una riposta come una luce comincio a vederla. Attraverso un percorso di sofferenze e gioie, vedi per esempio il fatto che per motivi diversi dai tuoi ho una figlia e non credo che ne avrò altri, credo di poter dire che per me la venuta di Cristo tra noi è speranza, che davvero niente va perduto, neanche la più piccola lacrima, figuriamoci una vita.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...