Botta e risposta e….riflessioni

Lorenzo: “Matilde, come ci si sente ad essere dislessici?”

Matilde: “Ti dirò, non è poi così male. Sei molto più coccolato!”

Questo è stato il botta e risposta di qualche giorno fa tra Matilde ed un suo compagno di scuola.

Questo ha suscitato in me un po’ di apprensione, ma soprattutto delle domande: ” Che cosa spiegheranno i genitori dei compagni di scuola di Matilde ai loro figli nel momento in cui dovessero riferire che Matilde utilizza spesso il pc a scuola, o che fa le verifiche con le domande a risposta multipla e non aperta ecc…?”

” Le persone che non vivono questa esperienza, sanno esattamente che cosa sono le DSA? ”

” Qual’è il rischio reale di discriminazione dovuto all’ignoranza sull’argomento?”

Ho riferito l’episodio alle insegnanti di Matilde, chiedendo loro se in classe avessero affrontato la cosa con i bambini. Mi hanno risposto che nel momento in cui dovessero emergere dei problemi rispetto a eventuali lamentele dei bambini sul “trattamento di favore” riservato a Matilde,  spiegheranno loro che “le maestre sanno di che cosa ha bisogno ogni bambino, perchè ogni bambino apprende in modi diversi”.

La risposta mi soddisfatto sulla carta, ma non riesco a non pensare agli eventuali messaggi che arrivano dalle famiglie.

Che cosa ne pensate?

Advertisements

5 thoughts on “Botta e risposta e….riflessioni

  1. Ma che si facessero un po’ i fatti loro… ste famiglie!!!!
    A parte la battuta, io non mi preoccuperei più di tanto. Siamo tutti molto più informati riguardo certe patologie e vedrai che non avrete problemi.
    E se mai dovesse uscire il solito genitore impiccione che si lamenta… be, io sarei tentata di fargli una bella pernacchia, ma forse non è il caso!!! Gli si spiega, lo si fa ragionare, ma ci penseranno le insegnanti, non ho dubbi!
    Un abbraccio
    Francesca

    Mi piace

  2. ciao Catia
    io penso che le famiglie non diranno niente … nella mia classe c’è una bambina diabetica e a scuola è autorizzata ad avere il cellulare per chiamare la mamma ogni volta che deve fare l’insulina, la mamma o un familiare è venuto in gita, ma i compagni non hanno detto niente, forse subito non hanno capito, ma poi un giorno, dopo quasi sei mesi da quando avevano scoperto il diabete, la bambina in classe ha raccontato ai compagni cosa le era successo quando era rimasta assente per due settimane … prima non aveva mai detto niente! Forse questo ha aiutato i compagni a capire e penso che tra poco anche Matilde parlerà con i compagni e spiegherà le sue difficoltà e loro capiranno e sicuramente non andranno a lamentarsi con i genitori … in bocca al lupo Patrizia

    Mi piace

  3. Le persone cattive di animo ci sono sempre e ovunque. Non le puoi fermare. Vorrei dirti di non preoccuparti che tutti sanno, capiranno, saranno gentili, ma a meno che tu viva a Fantasilandia non sarà così. Però ho due consigli da darti (perchè in altre forme ci sono già passata): rendi tua figlia più forte e attacca per prima. Dillo tu alle mamme che conosci, diffondi la notizia per prima e nel modo corretto, così appena arriva la sparata del genio che non ha capito niente potrai ribattere che non ha capito niente. Matilde la rendi più forte spiegandole la frase hanno proposto le maestre e dicendole che non è semplice da far capire ai bambini che ognuno è speciale. In bocca a lupo

    Mi piace

  4. Io penso che le maestre avrebbero dovuto dedicare una lezione sull’ argomento, facendo capire e spiegando ai bambini che Matilde…(in questo caso), ha bisogno del pc come un bimbo che ha difficoltà visiva ha bisogno dei suoi occhiali………..deve partire da loro…il coinvolgimento e aiutarli alla solidarietà……….poi nella vita…….tutti noi incontriamo l’ idiota di turno!!!!!!!!……….basta non dargli piu’ di tanto peso……pechè anche quell’ idiota ……..se si comporta cosi’.ha il suo perchè…..un caro saluto……;-)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...