Il venerdì del libro: “Alla scoperta di Galileo”


Il libro di questa settimana per l’iniziativa di “Homemademamma” è un libro per noi molto speciale.
Infatti ci è stato regalato dalla mamma della stessa autrice, che è conoscente di mio suocero.

Chi non conosce Galileo Galilei?
Egli non è stato solo uno scienziato. Egli è stato lo scienziato. Colui che ha ideato il metodo sperimentale.
Aveva solo 15 anni quando si è iscritto alla Facoltà di Medicina dell’Università di Pisa, ma ben presto si accorse che i suoi interessi era rivolti verso la matematica.
La matematica allora aveva molti legami con la vita quotidiana e con i problemi pratici.
Leggo:
Adesso i capitoli dei libri di matematica si intitolano “le frazioni”, “i radicali” o “le equazioni”; nel Seicento i titoli erano “I tiri delle armi” o “la composizione delle polveri da sparo”.
Non sarebbe meraviglioso se anche oggi i libri fossero così? Secondo me i bambini si annoierebbero di meno e capirebbero di più!
Galileo studia le opere di Archimede, di Aristotele provando per loro grande ammirazione e dicendo ” Se ho visto più lontano, è perchè stavo sulle spalle di giganti”.
Ma anche Galileo fu un gigante.
Pensiamo a tutte le sue invenzioni e ai suoi brevetti, che avevano rilevanza scientifica, ma dei quali egli non si dimenticava mai di sottolinearne l’utilità pratica.
Il libro presenta le intuizioni del grande scienziato, le sue osservazioni…

… e poi invita a sperimentare in prima persona.

E così finalmente abbiamo capito il funzionamento del nostro termometro di Galileo …

L’autrice, Valeria Del Gamba, laureata in fisica all’Università di Pisa, dopo aver lavorato nel campo della ricerca, ora insegna fisica nelle scuole superiori e si occupa di divulgazione e di didattica.
Le illustrazioni, di Maria Coviello, arricchiscono in maniera secondo me molto significativa il testo.
Un libro da leggere, da consultare e da concretizzare.
Buon fine settimana a tutti voi!!!

Annunci

22 thoughts on “Il venerdì del libro: “Alla scoperta di Galileo”

  1. splendido suggerimento! questo andrebbe bene per i miei nipoti e forse a tratti per alice… che vuole diventare vulcanologa=scienziata, quindi bisogna studiare!!!!

    Mi piace

  2. wow! Vulcanologa!
    Matilde invece proprio stamattina mi ha detto: “Noi siamo proprio fortunati perchè viviamo lontani dai vulcani!”
    No! I vulcani non sono nelle sue corde.

    Mi piace

  3. Bellissimo e calzante suggerimento per bambini dell’età dei nostri! Galileo lo abbiamo “incontrato” un paio d’anni fa, con una interessante visita guidata all’università di Padova in cui insegnò, cui i bambini si appassionarono non poco, e da cui partirono molte domande (alcune piuttosto complicate!!!).
    Un bacio,
    Michela

    Mi piace

  4. Il libro definisce Galileo “osservatore della natura”.
    Questo mi affascina e mi fa pensare che senza arrivare ad ideare grandi invenzioni, dovremmo prendere spunto e cominciare davvero a considerare tutto quello che la natura ci può insegnare. Ma perchè siamo sempre di corsa e così superficiali?

    Mi piace

  5. Credo che l’avversione per i vulcani sia nata dopo le scosse di terremoto di febbraio avvertite qui a Milano. Si è parecchio spaventata perchè a scuola hanno evacuato i bambini e così ha cominciato a ragionare su che cosa effettivamente rende un luogo fragile dal punto di vista geologico (?) e quindi ha, giustamente, incluso anche i vulcani.
    Per quanto riguarda le passioni dei bambini, dopo il periodo della campagna e “Io farò il contadino!” , abbiamo avuto il trip per l’Egittologia e ora siamo al “da grande farò il meccanico”…. in Egitto però. Questo Egitto persiste!!

    Mi piace

  6. scusa sono stordita, tuo figlio, io ho scritto tua figlia, ma sto rispondendo da quella finestrella di wordpress per blogger di wordpress e mi sono distratta:( siete anche voi a milano?! chissà che una volta non si faccia un incontro…

    Mi piace

  7. Eh domandona la tua cara Catia! Il fatto di avere dei bambini è tuttavia un gran privilegio, so di essere ripetitiva, tuttavia credo sia una grande verità. Chi più di un bambino sa osservare, vivere e scoprire con tutti i sensi quel che gli sta attorno? Prendiamo esempio da loro, pieghiamoci sulle ginocchia e cerchiamo quanto più possibile di osservare con i loro occhi …

    Mi piace

  8. Monica, hai capito bene io ho una figlia, che vuole fare il meccanico.
    Niente ballerina, niente modella (come qualche sua compagna di classe), ma il meccanico.
    Matilde ha sempre avuto dei gusti maschili anche in fatto di giochi. Poche bambole o principesse ma tanti trenini, macchinine, robots ecc….
    In fondo anche io ero mascolina da bambina. Da qualcuno avrà pur preso!
    Per un incontro dimmi solo dove e quando.
    Noi siamo in zona San siro (più o meno).

    Mi piace

  9. Dopo aver visto lo spettacolo di Paolini incentrato su Galileo mi è venuta una gran voglia di saperne di più, posso partire da questo e poi passarlo al primogenito.

    Mi piace

  10. Anche io ho visto ITIS Galilei di Paolini e pubblicherò un post sull’argomento credo venerdì prossimo… la storia di Galileo è bella da conoscere e da far conoscere ai ragazzi!

    Mi piace

  11. Tre le mille domande che quotidianamente mi fanno i miei bimbi ce ne sono parecchie legate a fenomeni scientifici…. Un libro così mi sarebbe di grande aiuto nel fornire le spiegazioni più corrette ma, soprattutto, li affascinerebbe…. Devo averlo!

    Mi piace

  12. molto interessante. Altra aggiunta nella lista dei desideri. Soprattutto dopo aver visto lo spettacolo di Paolini su Galileo (andato in onda su La7 la sera del 25 Aprile) ed essere passati da Pisa durante il ponte … insomma troppe coincidenze …questo sale al primo posto della lista. Sofia ha letto il tuo post e lo vuole subito! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...