Il venerdì del libro: “Mille splendidi soli” e “Tutti i numeri del mondo”

523

E’ la storia di due donne: Mariam e Laila, storia triste e tragica che si svolge in Afghanistan , paese martoriato da guerre e rivolte  dove l’amore e l’amicizia possono essere un segno di speranza.
Di generazione e culture diverse, la guerra e la morte le ha costrette a condividere un destino comune ma crudele.
Mariam , figlia illegittima, non ha avuto un’infanzia facile e alla morte della madre è costretta , a solo 19 anni,  da una delle mogli del padre a sposare un uomo chiamato Rashid,  più vecchio di lei  di molti anni. Non riesce ad avere figli e come conseguenza viene picchiata con cinghie e calci e trattata peggio di una schiava.
Mariam, nella sua sofferenza, ricorda le parole della madre:” Ogni fiocco di neve è il sospiro di una donna infelice”.
Laila invece ha avuto un’infanzia serena nonostante le lotte interne del paese. Il padre le ha insegnato a leggere e scrivere spiegandole che il loro paese, per cambiare, ha bisogno anche delle donne. E’ innamorata  di un ragazzo, Tariq .
Durante l’invasione da parte dei russi Laila perde i genitori per lo scoppio di bombe .. Ferita a sua volta si risveglia in casa di Mariam e Rashid che le hanno prestato soccorso.
Rashid le racconta che i genitori e Tariq sono morti  e ripudiando Mariam la costringe a sposarlo.
Costrette a vivere sotto lo stesso tetto le due donne all’inizio si odiano . Laila da alla luce una bimba, Azira(in realtà figlia di Tariq) e poi un bimbo figlio di Rashid.  Le violenze dell’uomo segnano il fisico e la mente di entrambe ma inizierà anche tra loro un rapporto di amore e amicizia.
Mariam , più grande, si sente mamma nei confronti di Laila e protegge lei e i bambini arrivando al punto di uccidere Rashid per salvarli e porre fine alle sofferenze.
Tariq, che non era morto, ritorna a Kabul e dopo aver ritrovato Laila ricominceranno una nuova vita con i due bambini sperando in un futuro migliore.

Il libro a volte duro nelle descrizioni mi ha fatto riflettere molto sulla condizione delle donne nei paesi musulmani. Dal racconto ne emerge che solo gli uomini hanno privilegi, mentre le donne sono solo oggetti; soffrono e se tentano di ribellarsi vengono condannate.
Una frase mi ha colpito: ”Come l’ago della bussola segna sempre il nord, il dito accusatore dell’uomo trova sempre una donna cui dare la colpa”

Nonna Mariuccia

Khaled Houssini
Mille splendidi soli
Edizioni Piemme

IMG_0053

“Tutti i numeri del mondo” ( Edizioni Sinnos) è un libro grazie al quale possiamo fare un viaggio intorno al mondo parlando di matematica e geometria.
Dalla quarta di copertina: “Siamo circondati dai numeri. Internet, computer, economia, smartphone, giochi… è tutta matematica. Ma allora non vale la pena saperne un po’ di più?.”
E allora divertiamoci a scoprire che la parola “Googol” è stata inventata più di cento anni fa da un bambino, Milton Sirotta. Milton aveva uno zio con la testa piena di numeri, formule, equazioni e teoremi. Milton, un giorno a casa dello zio, il quale non poteva dargli retta perchè doveva finire di scrivere un articolo per un’importante rivista matematica, si ritrovò davanti ad una lavagna con in mano un gessetto. Che fare? un disegno? Non ne aveva voglia!
Fece un piccolo trattino sulla lavagna. Assomigliava ad un uno e poi fece seguire tanti zeri, giusto per non far sentire solo quel piccolo trattino. Erano carini tutti quegli zeri. Assomigliavano a delle torte o a dei palloni. continuò ad aggiungere zeri fino a quando ne contò cento. Non si era accorto che lo zio lo stava osservando.
Lo zio chiese a Milton: “E che numero sarebbe?” La prima parola che uscì dalla bocca di Milton fu “Googol”.
Allo zio piacque quel nome, tanto che lo utilizzò nel suo articolo proprio per indicare un numero con un uno seguito da cento zeri.
E così il nome “Googol” fece il giro del mondo.
Anche noi oggi utilizziamo questa parola anche se scritta in modo diverso e per indicare una cosa diversa.

Con questa storia abbiamo fatto un viaggio negli Stati Uniti di cento anni fa, ma possiamo anche andare in Zambia con la storia de “Il leopardo, la capra, il topo e il mais” o ancora in Egitto con ” Il papiro matematico”.
Storie che propongono giochi.
Giochi per “vivere” la matematica divertendosi.

Nel libro è stato utilizzato il font leggimi.otf.
Perchè ogni pubblicazione sia davvero accessibile e diventi un LIBRO PER TUTTI.

Lara Albanesi
Tutti i numeri del mondo
Illustrazioni di Cristina Bellacicco
Edizioni Sinnos

Buon fine settimana a tutti voi!!!!

Questo post partecipa all’iniziativa “Il venerdì del libro” di Homemademamma

Advertisements

11 thoughts on “Il venerdì del libro: “Mille splendidi soli” e “Tutti i numeri del mondo”

  1. Mille splendidi soli ce l’ho nella mia libreria e sarà una delle prossime letture. Quindi ho saltato la tua recensione (che leggerò solo dopo aver scritto la mia…mi piace cosi!!!). Il libro sui numeri invece è molto molto carino!!! Grazie del suggerimento

    Mi piace

  2. Conosco il primo libro che hai recensito e me ricordo ancora l’intensità.
    Il secondo, invece, non lo conosco ma fa proprio il caso nostro: lotte per far amare i numeri (che, adire il vero, neppure io amo)……

    Mi piace

  3. Ho amato moltissimo “Mille splendidi soli”, anche se in parecchi passaggi ho pianto, in altri mi sono indignata e in altri ho ringraziato di essere nata qui.
    Mi é piaciuto ancora di più del “Cacciatore di aquiloni”.

    Mi piace

  4. A quattro anni forse è un po’ piccina per comprendere le storie.
    Ma potrebbe essere un buon investimento per il futuro e potrebbe cominciare a familiarizzare con giochi come tangram e il T- puzzle che sono inclusi.

    Mi piace

  5. In realtà la recensione è della nonna Mariuccia. Io in questo periodo sto leggendo manuali, saggi o libri sulla dislessia per cui lascio le recensioni dei bei romanzi a mia suocera o alle amiche.
    Saremo felici di leggere la tua su questo romanzo che prima o poi approderà anche sul mio comodino.

    Mi piace

  6. Mille splendidi soli mi ricorda un bel viaggio fatto in treno verso Torino, per andare alla Fiera del libro. Una ragazza era accanto a me intenta nella lettura del libro che suggerisci: le ho chiesto come fosse e lei mi ha risposto… “pesantino ma bello”…
    A distanza di tempo, ancora non l’ho letto…

    Mi piace

  7. I libri di Hosseini mi fanno sempre stare malissimo, ma sono davvero intensi e interessanti e ti lasciano con la voglia di conoscere altro di queste culture così lontane e la speranza che qualcosa sia cambiato nel frattempo.
    Il secondo libro invece non lo conoscevo ma mi sembra molto interessante come l’idea del font per tutti.
    ciao!

    Mi piace

  8. Penso di essere l’unica a non aver ancora letto “Mille splendidi soli”, eppure è nella libreria e mi piacerebbe molto farlo, anche se vedo che è molto duro, anche solo da questa frase che riporti. E’ un mondo affascinante per molti aspetti, ma senza tutela per le donne, che ingiustizia. Condivido il tuo libro nel gruppo L’amore per i libri: https://www.facebook.com/media/set/?id=100003351754759&tid=202097643248294&skipClustering=true&qn=0be219f2f0317383c77465ed1aee081e&uploader=flash_pro&success=2&failure=0&photo_order%5B0%5D=340050149450041&photo_order%5B1%5D=340050179450038&waterfallStats%5BuploadTime%5D=2655&waterfallStats%5BuploadNumTotal%5D=2&waterfallStats%5BuploadBytes%5D=14449&waterfallStats%5BuploadBandwidth%5D=5.442184557438795&set=oa.216969695094422&postPhotosButton=Pubblica%20foto
    Il libro sui numeri lo segno per mia figlia, a me avrebbe aiutato tanto una storia così per farmi entrare in simpatia la matematica, prenderla da questo punto di vista mette curiosità.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...