Il nostro micio

E’ da tanto che non vi parlo di Zolta.

IMG_7122

E purtroppo non ho buone notizie.
Nulla di gravissimo però …
Zolta soffre di epilessia idiopatica ovverossia un’epilessia di cui non si conosce la causa.
Ha avuto quattro crisi in un mese e mezzo.
Sapete non è bello vedere un essere umano in piena crisi epilettica, ma nemmeno vedere un animale.
All’improvviso ( le quattro crisi gli sono venute sempre mentre stava dormendo) si irrigidisce, trema, sbava e fa versi strani.
La prima volta Matilde ed io ci siame spaventate tantissimo e non sapevamo cosa fare.
Luca ha iniziato ad accarezzarlo, coccolarlo e la crisi è passata. Abbiamo saputo che in questi casi non c’è molto altro da fare.
Dopo aver fatto prelievi del sangue per escludere virus strani, avvelenamenti e toxoplasmosi la diagnosi è stata proprio di epilessia.
E così gli stiamo somministrando una terapia antiepilettica.
Matilde dice che è molto più bravo di me a prendere le medicine!
Povero il nostro micio!
Ma noi lo cureremo e lo coccoleremo.

IMG_7125

5 thoughts on “Il nostro micio

  1. che brutto! credo di sapere come vi sentite. anche per noi gli animali sono di famiglia. io, poi, ci parlo, ci litigo, ci vivo nel vero senso della parola. spero che riuscirete a trovare tanti modi di convive con questa nuova, brutta avventura.

    Mi piace

  2. Pedro è il mio gattone bianco e rosso; a 2 anni improvvisamente una crisi epilettica nel sonno: stessa vostra trafila, innumerevoli aggiustamenti della terapia e le crisi sono scomparse. Dopo un anno abbiamo diminuito e poi sospeso tutto e non è più successo niente: adesso ha 13 anni e ha avuto comportamenti un po’ strani solo quando, per un’infezione, ha avuto la febbre altissima.
    Auguri e un bacino sul naso a Zolta!
    Paola

    Mi piace

  3. La mia Pimpa era epilettica. Puoi capire perfettamente come mi sono sentita la prima volta che ha avuto una crisi… Eravamo in un ristorante all’aperto e c’era tanta gente. Ad un certo punto sento che si appoggia alla mia gamba e si irrigidisce. Io capisco subito che qualcosa non va e la prendo in braccio e la porto lontano dalla gente. Dopo questo primo momento di irrigidimento ha cominciato a tremare, con le zampine posteriori rigide come paletti, a sbavare con gli occhi sbarrati. L’ho adagiata sul prato e le sono rimasta accanto. Ero spaventatissima.
    Il veterinario ha diagnosticato l’epilessia e le ha prescritto delle pastiglie. Con quelle si riusciva a tenere le crisi sotto controllo. Puntualmente ritornavano quando interrompevo la cura per far riposare i reni.
    Ho notato che le crisi le venivano quando era agitata: quando avevamo gente in casa (lei aveva molta paura della gente estranea), quando sentiva rumori troppo forti, quando a capodanno c’arano i botti e via dicendo…
    Le crisi erano più brevi se le stavamo accanto e le tenevamo una mano vicino alla testa o le parlavamo all’orecchio con calma e dolcezza.
    Quando siamo venuti a stare in campagna la sua salute è rifiorita. Quando è morta investita da un auto (sig…) erano sei mesi che non prendeva le pastiglie e nel frattempo aveva avuto solo un paio di crisi brevissime.
    Quindi tranquillità e pace sono una forma di cura… e coccole… e Amore.
    Abbraccia Zolta da parte mia
    Francesca
    P.S. Ho visto che avete già fatto l’albero di Natale… Noi per tradizione onsolidata lo facciamo sempre l’8 dicembre e ogni anno andiamo in un centro dove hanno un sacco di cose natalizie e ogniuno compra una cosa nuova da appendere all’albero (per motivi di salute di mio marito, albero rigorosamente vero… lo so che non è una cosa ecologicamente corretta, ma o così o niente!!!!).

    Mi piace

  4. Grazie a tutte voi!
    Darò a Zolta tanti bacini da parte vostra.
    Per Francesca: da quando sono sposata è tradizione incominciare a decorare la casa per il Natale con la prima domenica di Avvento e siccome a Milano comincia due settimane prima ce le godiamo un po’ di più!!!
    Anche noi tutti gli anni compriamo una piccola decorazione nuova e una palla con la neve per la collezione di Matilde.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...