Il nostro homeschooling part – time: il punto della situazione

Mi sono accorta di non scrivere ormai da tempo articoli sul nostro homeschooling.
La verità è che i primi mesi della scuola media li abbiamo dedicati a cercare di capire come affrontare lo studio, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo ( va da sè che la quantita di ore pomeridiane da dedicare ai compiti e allo studio è notevolmente aumentata ).
Gli sforzi si sono indirizzati a trovare e creare strumenti compensativi più adatti; ecco quindi che le mappe concettuali si fanno più sintetiche ma più organizzate perchè l’obiettivo è proprio quello di utilizzarle per il ripasso a casa e come strumento di rinforzo durante le verifiche e le interrogazioni.

IMG_7545

Per matematica e geometria è ormai consolidato l’uso della calcolatrice. Per grammatica l’uso di formulari per i verbi e le parti del discorso ( in questo ci viene ancora in aiuto “Il quadernino delle regole di italiano” della Melograno).
Stanno sorgendo problemi per le lingue. Tanti vocaboli da imparare, desinenze dei verbi, frasi interrogative e negative.
E’ in questa direzione che ci dovremo attivare attraverso giochi, letture, canzoni, film, ecc….
Intanto da metà gennaio Matilde inizierà a frequentare un corso di conversazione inglese tenuto da insegnanti madrelingua del British Institute ed io mi sono decisa a riprendere in mano il francese attraverso un corso fai da te con testi e audiocassette e leggendo dei blog in francese. A proposito ne avete alcuni da suggerirmi?

IMG_7548

Le materie nuove come Educazione tecnica e Arte e Immagine si presterebbero ad interessanti approfondimenti, anche creativi e pratici, ma ahimè finora non abbiamo avuto il tempo materiale per fare nulla. Anche perchè un aspetto importante e che io come mamma non posso trascurare ( nonostante le mie aspirazioni da homeschooler) è la stanchezza mentale di Matilde, la quale dopo tot tempo passato sui libri ha voglia, direi giustamente, di rilassarsi, facendo quello che più le piace e che non sempre è quello che le propongo io.
Ma questo lo devo mettere in conto.
Ora si sta avvicinando la fine del primo quadrimestre e i ragazzi saranno impegnati in numerose verifiche e interrogazioni. Il nostro homeschooling part time prenderà la direzione del trovare modi per ottimizzare l’energia mentale. Ma anche questo è il nostro homeschooling!
Buon fine settimana!

Annunci

4 pensieri riguardo “Il nostro homeschooling part – time: il punto della situazione

  1. Quante cose a cui pensare! Mi sta venendo già la preoccupazione per il futuro :)) E la mia bimba ha solo un anno e 6 mesi…
    Ottimizzare l’energia mentale..sarebbe un grande aiuto, per grandi e piccoli direi! Mi insegnerai… Un abbraccio!

    Mi piace

  2. Oh no! Non pensare alla scuola adesso e goditi questo periodo magico!!!!
    Hai ragione! La scuola dovrebbe impegnarsi un po’ di più a trovare soluzioni che aiutino i ragazzi a incalanare le energie e questo indipendentemente dal discorso dislessia.
    Per ora è tutto o quasi a carico dei genitori, ma noi non disperiamo!
    Un abbraccio

    Mi piace

  3. Per il francese ti consiglio i libri di Martine corredati da CD, sono ottimi per ampliare il lessico e imparare la pronuncia e sono godibilissimi.
    Per inglese noi abbiamo appena acquistato il gioco Squeek.

    Mi piace

  4. Grazie delle dritte Lu! In questo periodo scarseggio di fantasia e ogni consiglio è ben accetto. E invece che mi dici di blog o siti in francese per me?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...