Gratitudine in semi sparsi

Ieri, domenica.
Una giornata speciale. Una giornata di festa. Una giornata che mi ha visto dire e pensare tanti “grazie”.

Ieri abbiamo ricordato la Presentazione di Gesù al tempio. Una festa importante. Ripenso alla pagina del Vangelo in cui si narra di Maria e Giuseppe che ligi alle leggi del tempo, si recano, dopo quaranta giorni dalla nascita di Gesù, al tempio per consacrare a Dio il loro primogenito.
Ciò che personalmente mi colpisce è l’atteggiamento di Simeone, quel sacerdote, molto anziano, al quale Dio aveva fatto una promessa: non sarebbe morto fino a quando non avrebbe tenuto fra le braccia suo Figlio. Una certezza la sua, che lo pone al sicuro, lo rende tranquillo perchè Dio è con lui.
Allora lo immagino mentre abbraccia quel “piccolo” essere. Perchè l’abbraccio è un gesto importante. E’ un gesto che avvolge, che scalda. Mi piace essere abbracciata perchè mi fa sentire al sicuro e mi piace abbracciare perchè comunico il mio amore o la mia amicizia ( forse più che con un bacio).
Allora grazie a tutte quelle persone che incrocio sul mio cammino e che mi abbracciano ( fisicamente ma anche con le parole e anche attraverso questo mezzo strano che è la rete).

IMG_8098

Ieri ho giocato tutto il pomeriggio con i miei ragazzi di catechismo.
Un mega gioco dell’oca sulle parabole…

IMG_8107

IMG_8119

IMG_8109

Nei loro occhi vedo tanto futuro, tanta speranza e un mio grazie va anche a loro che con le risate, le marachelle, la loro voglia di giocare mi ricordano che nel mondo non ci sono solo cose brutte, cattiverie e invidie e che mi insegnano a non dimenticare mai la bambina che sono stata e che spero ci sia ancora un pochino da qualche parte.

Ieri abbiamo passato dei bei momenti in famiglia, festeggiando il compleanno della nonna Mariuccia.
Un biglietto un po speciale…

IMG_8100

… tanto affetto…

IMG_8134

… e delle crepes perchè abbiamo deciso di festeggiare il giorno della Candelora come fanno i francesi ( in questo bell’articolo di Claudia troverete il significato di questa bella tradizione)…

IMG_8127

Grazie alla mia famiglia, che mi fa sempre sentire al calduccio come sotto una bella copertina di lana fatta a mano, quindi più preziosa.

Con questo post partecipo al progetto “Gratitudine in semi sparsi” di Ylenia de “Il tempo della crisalide” e Daniela de “Il coltello di Banjas” che, ovviamente, ringrazio.

IMG_8105

Annunci

4 pensieri riguardo “Gratitudine in semi sparsi

  1. grazie cara Catia e grazie anche a Luca e a Matilde per tutto l’affetto e l’attenzione che mi dimostrate. Per una suocera, mamma e nonna sono cose importanti. Non dico altro perchè come ben sai mi commuovo Sono contenta che con i ragazzini di catechismo è andato tutto bene, speriamo che crescendo non si perdano per strada.
    bacia tutti e tre
    nonna Mariuccia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...