Come leggere i libri con i vostri bambini

Matilde ormai legge da sola e l’unica occasione che ho di leggere per lei sono i nostri 15 minuti di preghiera alla sera. Le leggo brani dei Vangeli o storie su personaggi biblici.
Però ho riscoperto il piacere della lettura ad alta voce svolgendo il mio servizio di catechista.
I bambini rimangono sempre affascinati dal racconto delle parabole, racconto a volte supportato dalle immagini del nostro kamishibai.
Ma leggere in modo da attirare l’attenzione dei bambini non è facile, specialmente quando questi bambini arrivano al catechismo dopo otto ore di scuola.
Cercando in rete indicazioni e consigli ho trovato sul sito “Nati per leggere” nella sezione – Come leggere- queste indicazioni.

  • Scegliete un luogo confortevole dove sedervi e tenete il bambino in braccio
  • Cercate di eliminare altre fonti di distrazione: tv, radio, stereo, telefono
  • Tenete in mano il libro in modo che il vostro bambino possa vedere le pagine chiaramente
  • Fategli indicare le figure
  • Parlate delle figure e ripetete le parole di uso comune
  • Leggete con partecipazione, create le voci dei personaggi e usate la mimica per raccontare la storia
  • Variate il ritmo di lettura – più lento o più veloce
  • Fategli domande: cosa pensi che succederà adesso?
  • Lasciate che il bambino faccia le domande e cogliete l’occasione per parlare
  • Fate raccontare la storia dal vostro bambino
  • Lasciate scegliere i libri da leggere al vostro bambino
  • Rileggete i suoi libri preferiti anche se lo chiede spesso
  • Alcune di queste indicazioni sono specifiche per un bambino solo e in una situazione di assoluta tranquillità e intimità tra mamma e bambino, altre, come quelle di lasciare che il bambino faccia domande, non sono applicabili al mio caso in quanto nel giro di 10 secondi tutti i bambini avrebbero una domanda da fare e in questo modo in altrettanti 10 secondi mi sono giocata la loro attenzione.
    Ma le altre sono senz’altro d’aiuto (quelle in neretto sono state sperimentate).
    Nel corso dell’ultimo incontro ho raccontato ai “miei” bambini la parabola del granellino di senape (con una sceneggiatura scritta da me, partendo da un fumetto. La potete trovare qui,).
    La nostra aula non è molto accogliente, con i tavoli in mezzo ecc…. Allora ho pensato di creare dello spazio nel centro dell’aula. Ci siamo seduti in cerchio e dopo la preghiera, recitata tenendoci per mano, ho iniziato a raccontare. Silenzio assoluto, visini concentrati, risolini al momento giusto e poi alla fine una gran voglia di raccontare ciascuno quale parte della parabola li aveva colpiti.

    Per chi ha bambini piccoli e ama le fiabe consiglio la lettura di questo libro…

    IMG_8289

    Spiega il valore del raccontare fiabe ai bambini ed è diviso in quattro sezioni.
    Nella prima sezione Quando l’adulto racconta… spiega quali sono le principali “regole” da tenere presente quando si raccontano fiabe ad un bambino perchè il momento della fiaba possa diventare oltre che piacevole, anche istruttivo. consiglia quali fiabe scegliere e quali è meglio scartare e suggerisce come fare per inventarne di nuove.
    Nella seconda sezione Quando il bambino racconta… suggerisce come sollecitare i piccoli a creare le loro fiabe e come aiutarli in caso di difficoltà a trovare il loro lieto fine. Non dobbiamo dimenticare l’importanza della soluzione positiva, tenendo presente che quasi sempre i problemi emersi in una fiaba inventata sono per il bambino, il quel determinato momento, problemi reali da superare.
    Nella terza sezione Il gioco delle fiabe a scuola… presenta una serie di proposte concrete per gli insegnanti che vogliono utilizzare la fiaba come strumento didattico.
    Nella quarta sezione Appendici, troviamo l’appendice bibliografica che permette di appronfondire i temi trattati e “Il gioco delle fiabe con le carte” un inserto contenente vere e proprie carte da gioco a colori da ritagliare e utilizzare.

    E ora la parola a voi, cari lettori: avete altri suggerimenti su come leggere ai bambini?
    Vi aspetto!

    Annunci

3 pensieri riguardo “Come leggere i libri con i vostri bambini

  1. io per ora cerco di leggere mentre faccio giocare il piccolo e faccio giocare il piccolo (ancora troppo piccolo per leggere) mentre cerco di leggere storie al grande. ma sogno il momento in cui potrò leggere e inventare e giocare con tutti e due!

    Mi piace

  2. Allora hai sbirciato dalle mie parti, vero?
    Faccio parte dei volontari di nNati per Leggere da due anni ormai ed una delle esperienze più belle che potessi fare! Leggere ai bambini ad alta voce è davvero bello e gratifica tantissimo vedere con che curiosità e attenzione ti ascoltano… e poi si spera di accendere nelle loro menti l’amore per la lettura e i libri!
    Hai ancora difficoltà con i commenti sul mio blog?
    Ti abbraccio forte forte
    Francesca

    Mi piace

  3. E’ bellissimo e spero di poterlo fare ancora per tanto tempo!
    Esistono anche dei corsi per imparare a migliorare la lettura a voce alta?

    P.S. Ho ancora difficoltà perchè wordpress mi chiede tutte le volte una registrazione.Non so perchè? Se non riesco a risolvere mi registrerò tutto le volte ma non ne posso più di non poter commentare!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...