… abitare la nostra vita…

Non mi sembra vero!
Oggi cominceranno le iscrizioni all’oratorio estivo 2014.
Il 9 giugno saremo di nuovo tutti in pista per un’altra, sono sicura, esaltante e profonda esperienza.
Il tema di quest’anno è…

image

In questo oratorio estivo proporremo ai ragazzi la bellezza di lasciare la propria impronta nella terra che stanno abitando affinchè ognuno sia protagonista della sua vita e cresca nella fede.
Gesù è entrato in punta di piedi nel mondo, ma poi lo ha trasformato con il suo messaggio.
Anche i luoghi che noi abitiamo, iniziando dalle nostre case possono diventare più belli se ognuno fa la sua parte secondo il piano di Dio.
La casa sarà l’immagine di un cammino che durerà tutta l’estate. Entreremo in una casa – che faremo ancora più nostra – e ogni settimana ci impegneremo a vivere uno dei suoi ambienti o tutti gli ambienti insieme. ci verrà chiesto ogni giorno di prendere coscienza di come siano da abitare i nostri spazi e i nostri tempi – e in essi le nostre relazioni – in riferimento al Vangelo e al modo in cui Gesù ha abitato in mezzo a noi.
Ci sono una serie di passaggi da compiere:
il primo è il passaggio dall'”AVERE UNA CASA” all'”ABITARE UNA CASA”: cioè dal vivere dentro uno spazio in modo anonimo al prendere in mano la propria vita.
E poi c’è un secondo passaggio: come abitando in una casa siamo portati ad intessere relazioni significative con i nostri familiari, così siamo chiamati a metterci in relazione con il mondo (piano terra) sul modello di Gesù che “venne ad abitare in mezzo a noi” nella povertà e nell’umiltà educandoci alla sobrietà e condivisione e impegnandoci affinchè anche l’oratorio sia sempre più e ancora meglio “casa che accoglie”, sentirlo come proprio e contribuire così a renderlo più bello e più abitabile per tutti.
I verbi quotidiani dell’abitare e gli ambienti della casa aiuteranno i ragazzi ogni giorno a riscoprire che tutte quelle azioni, rese più consapevoli, possono prendere vita anche in oratorio e non solo durante l’estate.

( dal volantino di presentazione)

Come sapete io collaboro come volontaria all’oratorio estivo nella mia parrocchia tutti gli anni, gestendo il laboratorio creativo “Fiori di carta”, il quale mi ha sempre dato tantissime soddisfazioni. Vedere quelle piccole mani tagliare e piegare la carta con i visini tutti concentrati e attenti non ha prezzo.
Il tema di quest’anno peraltro è adattissimo.
Che cosa rende una casa, un ambiente o un piccolo angolo più personale e più accogliente di un bella composizione di fiori?
Penso che lascerò andare a briglie sciolte la mia fantasia…
Nel frattempo ho trovato in rete tante idee, adatte anche ad essere realizzate da bambini.
Innanzitutto fiori fatti con i pirottini dei dolcetti…

baking cups flower
(tutorial qui, ma tutto il sito è di una bellezza incredibile)

… ancora pirottini…

bouquet1
(dal sito Wait!Green)

… e poi rossi papaveri in carta crespa

???????????????????????????????

… e questi grandi fiori colorati…

fiori-di-carta-complessi

Non sono bellissimi?!?!?!

Sicuramente attingerò anche dal mio ormai inseparabile libro…

img_7783

Non vedo l’ora di realizzare fiori su fiori per poi naturalmente condividere il mio operato con voi.

A proposito di casa (io non ho mai fatto mistero del mio disordine cronico) e di Gesù questa, secondo Luca, sarebbe la sua reazione se entrasse in casa nostra!

They+re+trying+to+go+for+the+Teleological+Argument+but+fell+_adb6f632c11d8893623d2656545ec586

Si, lo so! Non c’è speranza!
Scherzi a a parte. Questa statua è bellissima, ma non sono riuscita a scoprire dove si trova. Qualcuno di voi lo sa?
Buon inizio settimana, dear friends!!!

Annunci

4 thoughts on “… abitare la nostra vita…

  1. Penso che avrebbe la stessa reazione se entrasse nel mio salotto dopo che Marta, Giovanni e Roberto ci hanno vissuto per qualche ora. Io non sono un mago dell’ordine, ma mi piace che ogni cosa stia al suo posto, ma per i miei familiari è l’esatto contrario. Le cose non hanno un loro posto… tutto può essere lasciato ovunque!!!
    I fiori coi pirottini sono bellissimi. Proponili senz’altro, anche perchè penso non siano troppo complicati.
    Quando mi sono sposata ho fatto da me dei mazzi di fiori con le rose in carta crespa come bomboniere! E’ stato un successone. Davvero un bel materiale!!!
    Auguri per l’estate all’oratorio, allora e BUON LAVORO!!!
    Un bacio
    Francesca

    Mi piace

  2. Bellissimo il tema che avete scelto, molto profondo e “prolifico” da sviluppare! E che meraviglia quei papaveri di carta, favolosi! Darò un’occhiata al sito. Purtroppo non so aiutarti per la statua… e, tra l’altro, sono anche io parecchio disordinata! 😉 Buona settimana!

    Mi piace

  3. Allora sei una mia collega disordinata???? Che poi secondo me il disordine è relativo! Comunque non credo che Gesù farebbe quel gesto disperato entrando nelle nostre case…siamo creative e chi è stato più creativo di Gesù, a parte suo Padre? Belli i fiori, al mio paese tutte le signore fanno “le gare” con i fiori di carta per la processione della Madonna della Strada. La mia vicina di casa ne fa di bellissimi con i tovaglioli di carta, quelli sottilissimi. I ragazzi si divertiranno al campo estivo. Non conosco la statua del “Cristo con mano sul volto” (questo ho scritto su Google ma non l’ho trovata!), che bellissimi polsini! Ti abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...