… di padri e di figlie…

La settimana scorsa abbiamo festeggiato i compleanni di Luca e di Matilde.
Matilde sarebbe dovuta nascere il 25 dicembre. Io ogni tanto la prendo bonariamente in giro dicendole che ha fatto di tutto per nascere prima in modo da festeggiare il compleanno insieme al papà.
Luca e Matilde.
Padre e figlia.
Due creature tanto adorabili quanto capaci di farti uscire dai gangheri.
Questo è il loro periodo. Sono in simbiosi. Complici. Li sorprendo seduti sul divano vicini vicini, la testolina di Matilde appoggiata alla spalla di Luca in un gesto di totale abbandono e di totale fiducia.
Lo stesso esatto carattere per cui quando discutono partono le scintille ( del resto sono due scorpioni e chi ha passione per l’astrologia potrà trarre delle conclusioni).
Io osservo.
Io faccio da spettatrice. E lo confesso: me la godo un mondo.
E ricordo.
Ricordo che tra me e mio padre c’era lo stesso esatto rapporto.
Mia madre mi dice ogni tanto: “Siete proprio uguali”. Si, lo siamo.
Un po’ ribelli, degli spiriti liberi, un po’ volubili ( e in questo caso sono io che faccio uscire dai gangheri marito e figlia).
Ho trascorso parecchio tempo con mio padre in questi ultimi mesi. Questo tempo io lo cerco come se avessi il sentore che non ce ne sarà ancora molto.
“Sei proprio il bastone della mia vecchiaia” mi ha detto qualche giorno fa.
Considero che mio padre non è così vecchio, ha solo 73 anni ma gli acciacchi degli ultimi anni lo hanno fatto invecchiare in fretta. E mi si stringe il cuore.
Lo abbraccio, lo stringo, accarezzo la sua testa bianca e la pelle del suo viso ancora liscia e molto pallida.
Ogni tanto mi siedo vicino a lui sul divano e appoggio la mia testa sulla sua spalla, in un gesto di totale abbandono, di totale fiducia, come Matilde.
Chiudo gli occhi e immagino di essere ancora io ad avere bisogno di lui, mentre più passa il tempo, più mi accorgo che le mie spalle e il mio cuore dovranno essere sempre più forti.

IMG_1626

Il regalo di Matilde per il suo papà

Buon inizio settimana a tutti voi!

Annunci

6 pensieri riguardo “… di padri e di figlie…

  1. Auguri ancora ai due”scorpioni”
    Cerca di essere forte per tuo papà solo così anche lui troverà coraggio .A noi vecchietti basta un abbraccio e un sorriso per sentire quanto è grande il vostro amore e la vostra comprensione
    nonna Mariuccia e nonno Antonio

    Mi piace

  2. che bella la tua bimba con il suo papà…..lo ricordo come fosse ora, quando la mia Silvietta, che ora ha quasi 28 anni ed è una donna meravigliosa, mi chiedeva di preparare il caffè al suo papino e poi glielo portava in camera, dove era chiuso a studiare……
    E ricordo il mio papà con me, diciamo la sua ” coccola” di tre figli, forse perchè sono stata una bimba molto cagionevole di salute, molto inappetente , con ricoveri in ospedale ecc.ecc.
    Il mio papà mi segue da lassù ormai da due anni. Ed il complimento più bello che ricevo è sentirmi dire ” sei uguale a tuo padre, hai proprio il suo carattere”.
    Un grande abbraccio ed auguri grandi grandi ai due! Emanuela

    Mi piace

  3. Ti dirò che nemmeno a me dispiace avere lo stesso carattere di mio padre. Forse qualche smussatina ogni tanto la dobbiamo dare ma nel complesso mi piace, si mi piace!
    Grazie per gli auguri!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...