Il “work in progress” del p.d.p

patty1

Il p.d.p. è il piano didattico personalizzato, cioè un documento che viene redatto da scuola e famiglia per stabilire quali strumenti compensativi e/o dispensativi deve utilizzare lo studente con DSA per permettergli di raggiungere il successo scolastico, il raggiungimento degli obiettivi didattici e di sviluppare le proprie potenzialità.
Questo documento contiene delle precise indicazioni che, se necessario, devono essere modificate in corso d’opera.
La legge n. 170 del 2010 sui DSA all’articolo 5, dedicato alle misure educative e didattiche di supporto recita infatti così:

1. Gli studenti con diagnosi di DSA hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilita’ didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli
studi universitari.
2. Agli studenti con DSA le istituzioni scolastiche, a valere sulle risorse specifiche e disponibili a legislazione vigente iscritte nello stato di previsione del Ministero dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca, garantiscono:
a) l’uso di una didattica individualizzata e personalizzata, con forme efficaci e flessibili di lavoro scolastico che tengano conto anche di caratteristiche peculiari dei soggetti, quali il bilinguismo, adottando una metodologia e una strategia educativa adeguate;
b) l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonche’ misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini
della qualita’ dei concetti da apprendere;
c) per l’insegnamento delle lingue straniere, l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento, prevedendo anche, ove
risulti utile, la possibilita’ dell’esonero.
3. Le misure di cui al comma 2 devono essere sottoposte periodicamente a monitoraggio per valutarne l’efficacia e il raggiungimento degli obiettivi.
4. Agli studenti con DSA sono garantite, durante il percorso di istruzione e di formazione scolastica e universitaria, adeguate forme di verifica e di valutazione, anche per quanto concerne gli esami di
Stato e di ammissione all’universita’ nonche’ gli esami universitari.

Nelle prossime settimane si apriranno i colloqui con i docenti e noi abbiamo effettivamente la necessità di confrontarci con alcuni di loro sulla necessità di modificare il p.d.p.
Modificare il piano didattico, se ci sono i presupposti, è un diritto per i ragazzi e le loro famiglie ed è un dovere per gli insegnanti.

Vi lascio con questo video… per andare oltre… dopo 9855 giorni…

Annunci

3 pensieri riguardo “Il “work in progress” del p.d.p

  1. grazie per questo video, Catia, che mi ha bucato lo stomaco e mi ha , finalmente costretto ad un pianto liberatorio dopo 50 anni dalla mia prima elementare, mancina costretta ad usare la destra,con modalità che…lasciamo perdere…..E questo non a casa, ma a scuola, scuola elementare che, nonostante fossi davvero brava, ricordo ancora come un incubo.
    Grazie Catia, sei davvero una persona speciale. Emanuela

    Mi piace

  2. Io speciale? No!
    Mi piace condividere ciò che vivo perchè spero possa essere d’aiuto.
    Sai , io sono mancina e nessuno mi ha mai costretto ad usare la destra.
    In effetti la considero una fortuna. Mi soo sempre sentita molto libera…

    Mi piace

  3. Il video è toccante, Catia. Mi aggiungo ad Emanuela dicendo che mi ha ricordato le mie elementari. Sono destrorsa, ma una mia compagna era mancina ed è stata costretta ad usare la destra. Questo era il meno, però. Quante botte si prendevano, se non capivamo la matematica. Ho avuto una maestra “d’altri tempi” e direi “da denuncia” che mi ha lasciato un ricordo orribile delle elementari. Spero che adesso certe cose non si ripetano più, e che vengano riconosciuti i diritti di tutti ad avere un’infanzia serena e costruttiva.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...