Caro amico yoga…

IMG_2943 - Copy

…mi diverto tantissimo a giocare insieme a te. Quando chiudo gli occhi penso alle cose più belle, sento la mia mente volare. Mi sento come una farfalla leggera leggera, il mio corpo si rilassa.
Grazie amico yoga vorrei giocare ancora presto insieme a te…
A.

… mi sono divertita a fare così tante posizioni, insieme a te.
Poi a fare tanti giochi divertenti, le posizioni più strane e anche quelle che ci siamo inventate.
Le posizioni di equilibrio, di respirazione e anche quelle di rilassamento.
Sei stato per me un vero amico, grazie per avermi aiutata.
Lo yoga è stata un’esperienza davvero fantastica, incredibile e magica.
Si, è stata davvero divertentissima!
L.

… le posizioni che mi ricordo di più sono quelle dell’aquila, l’albero e la montagna.
Mi sono rimaste impresse le posizioni che abbiamo inventato noi e il saluto al sole è stato bellissimo e mi mette di buon umore…
C.

IMG_2941

… mi piace tanto lavorare con te, mi fai rilassare e divertire con le tue mille posizioni un po’ difficili ma bellissime.
In queste otto lezioni che abbiamo passato insieme è come se avessi viaggiato in tanti ambienti diversi: E’ STATO UN SOGNO!!!
La mia preferita tra le tue lezioni è stata il mare con la posizione della barchetta che ha proposto la mia compagna Giorgia.
Invece diciamo il mio momento preferito è sempre stato alla fine quando ci fai sdraiare nella posizione di quando andiamo a letto e ci fai immaginare cose bellissime.
Ti porterò sempre con me e spero di rincontrarti ancora: magari nel prossimo anno scolastico.
A.

… ti ho scoperto quest’anno ed è stato molto bello e divertente passare del tempo con te.
Ho imparato tante posizioni, certe rilassanti come la montagna, la foglia e il coccodrillo, altre divertenti come la faccia della mucca, il respiro del taglialegna, il fenicottero… alcune però erano davvero impegnative come il saluto al sole e l’elefante.
Tutte sono state utili perchè ciascuna mi ha insegnato qualcosa, come respirare meglio o migliorare il mio equilibrio.
Mi è piaciuto molto stare con te in libertà anche perchè è il primo sport che facciamo a scuola senza scarpe.
Adesso che ti ho conosciuto voglio continuare a stare in tua compagnia facendo qualche esercizio anche a casa con la TV.
Spero di ritrovarti l’anno prossimo a scuola con i miei compagni per divertirci ancora insieme…
C.

… è stato bello conoscerti. Adesso so che sei utile e rilassante e servi per migliorare l’attenzione, la concentrazione e stare meglio con gli altri.
G.

IMG_2942 - Copy

… da te ho imparato tantissime posizioni simili alla natura.
Sei per me una disciplina rilassante, che fa conoscere i propri limiti e magari superarli.
La mia posizione preferita è quella del grillo.
Un giorno, durante la lezione dovevamo inventare una posizione a tema “Il mare”. Io ho inventato la posizione della tavola da surf ( una posizione di rilassamento). Se vuoi te la spiego: prima di tutto ci si deve mettere a pancia in giù, allungando le braccia e le gambe il più possibile congiungendole. Una posizione semplice ma efficace.
P.S. Ci vediamo!
A.

… sei una disciplina molto bella.
Quest’esperienza mi ha fatto riflettere sulla natura.
Con Catia, ogni mercoledì affrontiamo un tema. All’inizio della lezione ” pensiamo” le mani vuote. Poi facciamo un gioco che ricorda il tema della lezione. Dopo iniziamo a fare il saluto al sole. Poi passiamo a fare le posizioni degli animali, allegre e buffe. Dopo ci rilassiamo.
A fine lezione “vediamo” che le nostre mani sono piene di tutto quello che abbiamo imparato.
A.

… ho imparato che lo yoga non è un esercizio, ma è il controllo del nostro corpo, è il verificare a quanto può arrivare, e se ci impegnamo e ci concentriamo possiamo spingerci oltre, ma dobbiamo volerlo.
Le mani a conchiglia distinguono l’inizio quando sono vuote e la fine quando sono piene di tutto ciò che abbiamo imparato nella lezione.
Lo yoga è la rappresentazione di ciò che succede intorno a noi.
D.

… mi sei piaciuto molto e con la tua magia sei riuscito ad incantarmi.
All’inizio pensavo che ci facevi solo meditare, però con mio stupore ho scoperto che ci facevi fare molte cose belle. Mi hai fatto scoprire molte posizioni divertenti, come quella del falegname o posizioni di equilibrio come quella dell’albero o posizioni di rilassamento come quella della foglia.
All’inizio della lezione ci dicevi di sederci a gambe incrociate, di posizionare le mani a conchiglia e di chiudere gli occhi e di immaginare le nostre mani vuote. Ci facevi fare giochi bellissimi come quello del leone Arturo o quello dello stagno.
A metà lezione ci facevi fare il saluto al sole composto da dodici posizioni.
Alcune volte ci raccontavi storie molto interessanti e a fine lezione dopo esserci ripostati ci dicevi di iniziare a muovere le dita, a stiracchiarci e sederci e di mettere le mani a conchiglia di chiudere gli occhi e di immaginare le nostre mani non più vuote ma piene e che ognuno di noi doveva mettere una parte della lezione all’interno delle proprie mani, poi scioglievamo la posizione e ci salutavamo.
Amico yoga, mi hai insegnato molte cose interessanti, ti porterò sempre nel mio cuore.
R.

IMG_2944 - Copy

Annunci

8 pensieri riguardo “Caro amico yoga…

  1. Ci credi che mi sto quasi commovendo?
    Penso che tu sia un’insegnante magnifica, stai regalando delle vere perle a questi bimbi, sono certa che sono dei semi che matureranno!
    Mi ha colpito in particolare la storia delle mani che a fine lezione si riempiono delle cose imparate! Vorrei tanto chiederti qualche dritta per introdurre anche la mia baby piccolina! Un saluto

    Mi piace

  2. Grazie Sybille!
    E’ proprio vero! Quando sono tornata a casa oggi dopo le lezioni con i bambini mi è venuta voglia di fare un bel saluto al sole per fare il carico di buon umore come ha detto un bimbo!!!

    Mi piace

  3. Volevo introdurre un gesto che si ripetesse all’inizio e alla fine della lezione ( volevo evitare il canto dell’om almeno per il momento…) e mi piaceva l’idea delle mani che accolgono e si riempiono. Ai ragazzi piace molto e infatti è emerse anche in molte altre letterine.
    Per la tua piccola, dammi qualche giorno…. anche perchè sabato al mio corso di formazione incontrerò una vera insegnante di yoga per bambini: Emina Cevro Vukovic!

    Mi piace

  4. Catia sono senza parole…ad ogni commento mi si allargava il cuore….i tuoi allievi si sn arricchiti e te l’hanno dimostrato alla grande!
    Mani vuote….mani piene…hai studiato una modalità molto intelligente e vicina ai bambini più grandi…ricordo i miei della materna che” cantavano”…sei una brava insegnante e le soddisfazioni nn ti mancano!!

    Mi piace

  5. Grazie Angela!
    Mi ricordo con molto piacere l esperienza alla scuola materna. La mia prima esperienza di yoga con i bambini.
    Quante cose ho imparato da loro!!!!!

    Mi piace

  6. e’ inutile dirti che le lacrime scendevano mentre leggevo tutte le impressioni e la gioia che questi bimbi hanno espresso con le loro parole. Sei grande Catia
    un abbraccio nonna Mariuccia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...