Playing with chickens

La zia Marisa ha una dozzina di galline e due galli.
Le creature sono letteralmente allevate a terra nel senso che scorazzano per il giardino, l’ex orto e l’aia.
Sono polli liberi e felici.
Due galli in un pollaio?
Si, sono due fratelli, vanno d’accordissimo tra loro e si sono saggiamenti divisi le pollastrelle. Ognuno di loro regna indisturbato sul suo piccolo harem.
Ieri pomeriggio, mentre Matilde e Luca ripassavano inglese, io sono uscita armata di macchina fotografica decisa a fare una bella fotografia a uno dei due variopinti galletti. Mi accompagnava in questa impresa il micio Sofà.
E’ stata davvero un’impresa e alla fine non ci sono nemmeno riuscita!
Ho subito capito che un galletto è più casalingo dell’altro e non ama uscire molto dal pollaio, ma mi sono appostata comunque all’ingresso di quest’ultimo sperando che decidesse di fare una passeggiata.
Mi sentivo come quei fotografi ( seri) che passano le ore appollaiati sugli alberi ad aspettare che la loro preda fotografica faccia una mossa e immortalare il momento perfetto.
Niente! Dopo mezz’ora ho lasciato perdere e mi sono diretta nell’orto dove sapevo esserci il gruppetto di galline capeggiato dall’altro galletto. Quest’ultimo è molto vivace e tiene molto sotto controllo le sue “protette”.
Ma ha senz’altro capito le mie intezioni per cui nonostante il mio passo felpato, i miei movimenti lenti e controllati per non fare eccessivo rumore, appena mi avvicinavo lui si spostava dalla parte opposta. Ad un certo punto mi sono trovata appiccicata al melo con le fronde che mi cadevano in faccia, mimetizzata il più possibile e ho visto che tra le canne di bambù lui mi seguiva con lo sguardo cercando di capire cosa volessi fare. I polli non sono mica così stupidi.
Insomma è iniziato un vero e proprio nascondino tra noi due. Una gara a chi riusciva ad essere più sfuggevole.
Quando Matilde e Luca hanno finito i compiti mi hanno trovato stremata, sudata e senza una foto come dicevo io.
Il galletto aveva vinto!!!!

Ci riproverò! Intanto a cena mi sono consolata con una bella frittata con zucchine e cipolle fatta con le uova di questa felici e serene galline!

IMG_3819

IMG_3825

IMG_3844

IMG_3826

IMG_3833

IMG_3832

IMG_3837

IMG_3839

IMG_3846

IMG_3854

IMG_3859

IMG_3869

IMG_3921

Buona sabato a chi passa di qui!!!!

Annunci

7 pensieri riguardo “Playing with chickens

  1. Che galletti simpatici..nn ci tengono a essere immortalati..comunque in qualche bello scatto sei riuscita a “beccarlo”..chi la dura la vince..buona vacanza a tt la family!!

    Mi piace

  2. Noto con estremo rammarico che non ci sono più i galletti di una volta ormai anche loro, diventati riservati, pretendono un minimo di privacy mentre ai miei tempi ci tenevano a mettersi in mostra.
    In tema di galletti e galline ti segnalo questo link (tutto maschilista)
    https://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_Coolidge
    Abbiatevi un sereno pomeriggio pur immaginando che lo preferireste… nuvoloso.
    Un abbraccio ad Angela.
    nonno A.

    Mi piace

  3. Catia questo post mi ha fatto troppo sorridere .. ti immaginavo mentre quatta quatta cercavi di immortalare i due ganzi galletti!!! 🙂 🙂

    Mi piace

  4. Beh! Effettivamente ridevo da sola mentre avevo i rami del melo che si infilavano in un orecchio mentre cercavo di mimetizzarmi…….mi sentivo molto un marine…….😅

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...