Yoga con Dharma: Surya Namaskara

IMG_3747

Dopo avervi introdotto in una classe di yoga con il riscaldamento, oggi Dharma vi invita a continuare con la pratica di Surya Namaskara, il Saluto al Sole.
Esistono tante versioni di Surya Namaskara ( si dice che ne esistono tante quanti sono i praticanti di yoga!).
Dharma vi proporrà quella di Satyananda, cioè quella da lei praticata ogni mattina.
Prima di eseguire il Saluto al Sole è necessaria una preparazione.
” Siamo in posizione eretta, i piedi sono uniti o leggermente separati, le braccia e le spalle sono rilassate, gli occhi sono chiusi.
Portiamo la nostra attenzione alla nostra postura in questa posizione e facciamo dei piccoli aggiustamenti per riallineare la colonna vertebrale. Facciamo una leggera contrazione dei glutei, questo ci permetterà di spostare in avanti il bacino e aiutare la colonna a riallinearsi nella zona lombare.
Portiamo la nostra consapevolezza alla pianta dei piedi.
Ne percepiamo il contatto con il pavimento, dalla punta sino ai talloni.
Se sentiamo il nostro corpo oscillare separiamo un pochino di più i piedi. Questo piccolo accorgimento ci consentirà di eliminare l’oscillazione.
Manteniamo la consapevolezza alla pianta dei piedi.
Sentiamo che tutto il corpo viene attirato verso il basso dalla forza di gravità e che ogni tensione presente nel nostro corpo viene anch’essa attirata verso il basso e scompare nel terreno.
Ora spostiamo la nostra attenzione alla sommità del capo e immaginiamo una corda che ci tira verso l’alto consentendoci di mantenere eretta la colonna.
Per qualche istante ci concentriamo su queste due direzioni del nostro corpo: verso il basso e verso l’alto.
Ora spostiamo la nostra attenzione al centro della nostra fronte, nello spazio compreso tra le sopracciglia.
E’ uno spazio scuro davanti ai nostri occhi chiusi.
Illuminiamo questo spazio cercando di visualizzare uno splendido rosso che sorge ( o tramonta, a seconda del momento della giornata in cui pratichiamo Surya Namaskara) che pervade il nostro corpo e la nostra mente con i suoi raggi caldi, rivitalizzanti e salutari.
Ora apriamo gli occhi…”

IMG_3943

La sequenza del Saluto al sole si compone di 12 posizioni.
Ogni posizione, oltre ad apportare determinati benefici, ha un valore simbolico.
Inoltre, una cosa bellissima da aggiungere alla pratica degli asana è quella di ripetere mentalmente un mantra.
Infatti ad ogni posizione è abbinato un mantra solare o un Bija Mantra ( suoni evocativi che non hanno un significato letterale, ma creano delle vibrazioni di energia a livello mentale e fisico)
La spiegazione tecnica di ogni asana sarà accompagnata quindi anche dalla spiegazione della sua simbologia e dei rispettivi mantra solare e bija mantra.

Posizione 1. Pranamasama ( la posizione della preghiera)
Esecuzione: dalla posizione eretta con le braccia lungo il corpo, espirando portiamo le mani unite davanti al torace ( in namaskara mudra). Manteniamo la consapevolezza sul mudra, sulla pressione dei palmi e sull’effetto di questo mudra nell’area del torace.
Valore simbolico: questa posizione segna l’inizio della presenza del Sole, rappresenta la pace e la bellezza dell’alba. E’ la calma del primo momento spirituale del giorno. L’immobilità della posizione rappresenta l’attesa. E’ il momento che precede la nascita di tutte le cose.
Mantra: Om mitraya namaha ( Saluto l’amico di tutti)
Bija Mantra: Om Hram

Posizione 2. Hasta huttanasana ( la posizione delle braccia sollevate)
Esecuzione: inspirando solleviamo ed allunghiamo le braccia oltre il capo, con i palmi rivolti verso l’alto. Arcuiamo il dorso ed estendiamo tutto il corpo.
Valore simbolico: questa posizione segna l’inizio della manifestazione, il concepimento. Il praticante attraverso lo sguardo verso l’alto vuole assimilare l’energia solare che verrà utilizzata nel corso della giornata nelle nostre attività quotidiane.
Mantra: Om ravaye namaha ( Saluto colui che brilla)
Bija Mantra: Om Hrim

Posizione 3: Padahastasana ( la posizione delle mani ai piedi)
Esecuzione: espirando ci flettiamo in avanti facendo cominciare il movimento dalle anche. Portiamo le mani al pavimento ai lati dei piedi e la testa vicino alle ginocchia. Le gambe possono essere flesse un pochino. Cerchiamo di tenere il dorso dritto, concentrando la nostra consapevolezza nel bacino, che il punto cardine per l’allungamento del dorso e dei muscoli delle gambe.
Valore simbolico: questa posizione rappresenta l’introspezione necessaria a mantenersi equilibrati nella vita di ogni giorno.
Mantra: Om suryaya namaha ( saluto colui che stimola)
Bija Mantra: Om Hrum

Posizione 4: Ashwa sanchalasana ( la posizione equestre)
Esecuzione: tenendo entrambe le mani ferme, accanto ai piedi, pieghiamo il ginocchio sinistro mentre estendiamo la gamba destra il più indietro possibile. Le dita del piede destro e il ginocchio destro toccano il pavimento. Portiamo il bacino in avanti, arcuiamo la colonna vertebrale e guardiamo in alto. Le punte delle dita toccano il pavimento mantenendo in equilibrio il corpo. Inspiriamo mentre solleviamo il torace in aventi e verso l’alto estendendo bene la colonna. L’allungamento si muove verso l’alto.
Valore simbolico: in questa posizione il ginocchio a terra manifesta l’umiltà mentre il viso e il petto rivolti in avanti rappresentano il coraggio e il rispetto da usare nella vita quotidiana. L’apertura del torace esprime la generosità necessaria in ogni azione. Lo sguardo rivolto in avanti è simbolo di sincerità.
Mantra: Om bhanave namaha ( saluto colui che illumina)
Bija Mantra: Om Hraim

posizione 5: Parvatasana ( la posizione della montagna)
Esecuzione: espirando portiamo il piede sinistro vicino a quello destro.
Contemporaneamente solleviamo il bacino e abbassiamo il capo tra le braccia in modo che il corpo formi un triangolo con il pavimento.Ceerchiamo di abbassare i talloni al pavimento e abbassiamo la testa in modo che lo sguardo sia sull’ombelico.
La testa e la schiena formano un’unica linea. Le braccia sono forti.
Valore simbolico: questa posizione rappresenta l’equilibrio e la stabilità necessari per affrontare i problemi dell’esistenza. Ci appoggiamo fortemente al suolo per costruire la nostra posizione, proprio come avviene nella vita.
Mantra: Om Khagaya Namaha ( saluto colui che si muove nel cielo)
Bija Mantra: Om Hraum

Posizione 6: Ashtanghanamaskara ( il saluto con le otto parti del corpo)
Esecuzione: Pieghiamo le ginocchia sul pavimento e portiamo il torace e il mento a terra, tenendo le natiche sollevate. Le mani, il mento, il torace, le ginocchia e le dita dei piedi toccano il pavimento e la colonna vertebrale è arcuata. Entrando in questa posizione siamo in apnea a polmoni vuoti.
Valore simbolico: questa posizione attraverso il corpo prostrato al suolo rappresenta la resa completa e consapevole dell’ego al Sè.
L’asana rappresenta la massima umiltà.
Mantra: Om Pushne Namaha ( Saluto colui che dà forza e cibo)
Bija Mantra: Om Hraha

Posizione 7: Bhujangasana ( la posizione del cobra)
Esecuzione: Inspirando abbassiamo le anche mentre con le braccia spingiamo il torace in avanti e verso l’alto arcuando il dorso e flettendo la testa all’indietro. Le gambe e il basso ventre rimangono sul pavimento e le braccia sostengono il tronco. Le braccia rimangono piegate distendendosi completamente solo se la nostra schiena è molto flessibile.
Valore simbolico: questa posizione simboleggia il risveglio di un nuovo essere, il passaggio dall’ignoranza alla conoscenza, il risveglio dall’inerzia statica all’azione. Il cobra si solleva e con lui l’uomo che inizia la rinascita consapevole e l’ascesa spirituale.
Mantra: Om Hiranyagarbhaya Namaha ( saluto l’uovo d’oro della vita)
Bija Mantra: Om Hram

IMG_3912

Il Saluto al sole ora prosegue con gli asana eseguiti in ordine inverso per ritornare si al punto di partenza ma con una nuova consapevolezza. Nella prima parte siamo scesi fino a toccare la terra, nella seconda parte c’è la risalita verso la dimensione spirituale.

Posizione 8: Parvatasana ( la posizione della montagna)
Esecuzione: Manteniamo le braccia e le gambe distese. Espirando facciamo perno sulle spalle e solleviamo le natiche. Portiamo il capo in basso come nella posizione 5.
Valore simbolico: questa posizione rappresenta il tentativo di abbandonare la terra e toccarla solo con le parti più periferiche, cioè le mani e i piedi. La testa è vicina al suolo ma lo slancio è verso l’alto.
Mantra: Om Marichaye Namaha ( Saluto i raggi della vera luce)
Bija Mantra: Om Hrim

Posizione 9: Ashwa Sanchalasana ( la posizione equestre)
Esecuzione: Inspirando portiamo la gamba sinistra avanti collocando il piede tra le mani. Portiamo il ginocchio destro a terra e spingiamo il bacino in avanti. Arcuiamo la colonna e guardiamo in avanti o verso l’alto pe ritornare nella posizione 4.
Valore simbolico: in questa posizione il ginocchio a terra rappresenta l’umiltà che rimane ed è necessaria anche in un percorso di evoluzione, ma il tronco è eretto e lo sguardo è in avanti ad indicare convinzione e sincerità.
Mantra: Om Adityaya Namaha ( Saluto il figlio della Madre cosmica)
Bija Mantra: Om Hrum

Posizione 10: Padahastasana ( la posizione delle mani ai piedi)
Esecuzione: Espirando portiamo il piede destro accanto al sinistro. Allunghiamo le gambe, ci flettiamo in avanti e solleviamo le natiche mentre portiamo il capo verso le ginocchia. Le mani rimangono sul pavimento accanto ai piedi. siamo ritornati nella posizione 3.
Valore simbolico: in questa posizione le mani sembrano volere un ultimo contatto con la terra, con la dimensione materiale prima che l’individuo di raddrizzi definitivamente.
Mantra: Om Savitre Namaha ( Saluto colui che risveglia)
Bija Mantra: Om Hraim

Posizione 11: Hasta uttanasana ( la posizione delle braccia sollevate)
Esecuzione: Inspirando solleviamo il tronco, allungando le braccia sopra il capo. Arcuiamo la schiena per entrare nella posizione 2.
Valore simbolico: in questo asana riacquistiamo la posizione eretta e alzando le braccia ci indirizziamo verso la dimensione spirituale l’evoluzione che sta per compiersi.
Mantra: Om Arkaya Namaha ( Saluto la fonte di ogni energia)
Bija Mantra: Om Hraum

Posizione 12: Pranamasana ( la posizione della preghiera)
Esecuzione: Espirando portiamo le mani unite davanti al torace riassumendo la posizione 1.
Valore simbolico: questa posizione ci ricorda l’altro momento spirituale della giornata, la pace e la bellezza del tramonto. Ci concentriamo per ritrovare serenità e per prepararci ad un nuovo percorso evolutivo.
Mantra: Om Bhaskaraya Namaha ( Saluto colui che rivela la verità)
Bija Mantra: Om Hraha

L’esecuzione illustrata rappresenta metà Surya Namaskara. Per eseguire la sequenza completa vengono eseguiti gli stessi movimenti con la sola variazione nella posizione 4 ( Ashwa Sanchalasana) in cui è la gamba sinistra ad essere portata indietro e nella posizione 9 in cui è la gamba destra che viene portata avanti.

Chiudo con una proposta di preghiera gestuale della francese Helene Foglio, in cui i mantra solari o i Bija Mantra sono sostituiti da invocazioni per una “trasposizione cristiana” di Surya Namaskara, che ovviamente non vuole sostituirsi al Saluto al Sole tradizionale in quanto i mantra solari e i Bjia Mantra sono formule sanscrite che hanno effetti vibratori unici che non possono essere riprodotti in nessuna altra lingua.

1. Ti saluto, Signore, Dio dell’universo
2. TI saluto, Signore, Luce del mondo
3. Ti saluto, Signore, Re dei cieli
4. Ti saluto, Signore, Tu che rischiari la nostra vita
5. Ti saluto attraverso le stelle e il moto degli astri
6. Ti saluto, Signore, Tu che sei la mia forza
7. Ti saluto, Signore, Spirito di verità
8. Ti saluto, Signore, Principe dell’aurora
9. Ti saluto, Signore, Creatore dei mondi
10. Ti saluto, Signore, Sorgente d’acqua viva
11. Ti saluto, Signore, Tu il Dio vivente
12. Ti saluto, Signore, Tu che sei la Via, la Verità, la Vita

Come vedete Surya Namaskara oltre a rappresentare una sequenza fisica molto efficace che allunga, massaggia, tonifica muscoli, articolazioni e organi interni flettendo alternatamento il corpo in avanti e indietro è una pratica completa e profonda anche dal punto di vista spirituale.
Un ottimo strumento per chi desidera intraprendere un percorso di consapevolezza e di conoscenza di sè.
Le informazioni che ho condiviso le ho tratte da due libri meravigliosi, di cui consiglio l’acquisto ( da tenere gelosamente nella vostra libreria yogica) e lo studio…

IMG_3942

Namastè

Annunci

Un pensiero riguardo “Yoga con Dharma: Surya Namaskara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...