Il mio sogno… naturale

IMG_4067

Ho comprato un libro la settimana scorsa.
Si intitola “Vivere la natura” ed è di Joseph Bharat Cornell, educatore, scrittore e fondatore di Sharing Nature Worldwide, uno dei programmi di consapevolezza ambientale più famosi e apprezzati nel mondo.
Parlavo proprio ieri di consapevolezza e in effetti i più alti momenti di consapevolezza per me sono quelli che sperimento quando sono in collina.

Lì il contatto con la natura è immediato, è più presente, da quando ti svegli al mattino con il canto del gallo e il muggire delle mucche dei nostri vicini a quando ti addormenti coccolato dal suono delle cicale.
Del libro di cui parlavo mi riservo di fare la recensione per uno dei primi “Venerdì del libro” di settembre, ma so già che mi piacerà da morire.
Nel frattempo attendo con ansia di ritornare in collina domani.
Questa settimana è passata lentissimamente e non posso dire di essermi annoiata perchè questo non succede mai ( nel bene e nel male) ma sono stati giorni un po’ pesantini e non vedo l’ora di scrollarmeli di dosso.
Devo essere sincera! La città mi sta un po’ spegnendo.
Ma per ora non posso che sognare una vita in collina.
Il lavoro di Luca, la scuola di Matilde e tutti i nostri impegni familiari e parrocchiali per ora ci tengono legati qui, ma chissà che prima o poi…
L’unica promessa che posso farmi è quella di sfruttare al massimo i momenti in cui posso godere della bellezza e della serenità di questi luoghi meravigliosi.
Intanto guardo e riguardo le immagini delle mie colline, della mia vita lassù, ansiosa di catturarne ancora nel nostro fine settimana…

IMG_3804

IMG_3964

IMG_4085

IMG_4098

IMG_4104

IMG_4113

IMG_4114

IMG_4092

Arrivederci a lunedì, cari amici!

Annunci

4 thoughts on “Il mio sogno… naturale

  1. Ho cominciato anche io così… con la vaga sensazione che la vita vera fosse quella vissuta nei campi e nei boschi o in montagna quando andavo in vacanza. Poi ho cominciato a pensare che la città mi spegneva, che mi toglieva energia, che non faceva per me…
    Anche io lavoro in città, i ragazzi vanno a scuola in città, mio marito lavora a 30 Km da qui ma…. nulla vale la vita che vivo adesso. Come dici tu: svegliarsi con il canto del gallo e il chiacchiericcio delle galline, vivere con il rumore del vento fra le fronde degli alberi, percepire suoni che prima non sentivo (il battito delle ali degli uccelli, il grido del falco, il toc toc che fa il picchio sul tronco…) e addormentarsi con il canto delle cicale o degli uccelli notturni… Nulla vale questo, credimi!!!
    Arriverà un giorno, come è successo a noi, che non potrai più fare a meno di questo contatto meraviglioso con la Madre Natura e la Terra!
    Ti abbraccio
    Francesca

    Mi piace

  2. Dalle foto sembra davvero un posto di pace ed armonia. Per fortuna pur vivendo in una grande cittá tu e la tua famiglia potete venire qui quando volete! In fondo siete privilegiati in questo modo perché potete approfittare degli aspetti positivi di entrambe le alternative e stili di vita…
    Penso spesso, per me, che sarebbe ideale proprio avere queste due possibilitá a disposizione senza dover rinunciare ad una… insomma ci vorrebbero due case, una in cittá e una in campagna o montagna… poi magari anche una al mare o su un’isoletta… una al nord e una al sud… ogni tanto é bello anche soltanto sognare…;)

    Mi piace

  3. E’ vero!
    Siamo fortunati!
    Proprio ieri con Luca dicevo che quando saremo in pensione e Matilde completamente autonoma potremo passare sei mesi in città e sei mesi in collina.
    Non sarebbe male!
    Speriamo di riuscire a realizzare questo sogno, per nulla ambizioso peraltro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...