San Martino

20151110_140027

Quest’anno non sono riuscita a creare una lampada come gli anni scorsi, ma ho voluto comunque ricordare questo Santo con il quale ci immergiamo un po’ nello spirito natalizio.
Chi è San Martino?
Martino nacque in Pannonia nell’attuale Ungheria.
E’ stato un vescovo cristiano nel IV secolo.
Prima di convertirsi al cristianesimo Martino fu soldato della guardia imperiale di Roma. Egli faceva parte di quel gruppo di soldati non combattenti addetti al mantenimento dell’ordine pubblico, che si occupavano del trasferimento dei prigionieri o della protezione di personaggi importanti.
Fu proprio durante uno delle sue ispezioni dei posti di guardia che accadde quell’episodio per cui tutti lo ricordano.
Siamo nel 335. E’ inverno. Un inverno rigidissimo. Durante una ronda Martino si imbatte in un mendicante seminudo. Impietosito Martino taglia in due il suo mantello e lo condivide con il mendicante. In quel momento il cielo si schiarisce e la temperatura si fa mite ( per questo la tradizione parla di questi giorni come de “l’estate di San Martino”). La notte seguente Gesù gli appare in sogno, indossando la metà del mantello che avevo offerto al mendicante.
Questo sogno colpisce Martino a tal punto che la Pasqua successiva si fa battezzare convertendosi al cristianesimo.
Dopo la conversione rimane nell’esercito romano ancora per molti anni, circa quaranta.
Dopo aver lasciato l’esercito si dedica alla vita eremitica e monacale.
Nel 371 diventa vescovo di Tours, in Francia.
Qui continua la sua missione come propagatore della Parola fino alla sua morte, avvenuta l’8 novembre del 397.
Noi festeggiamo San Martino l’11 perchè in questa data è avvenuta la sua sepoltura che è stata accompagnata da una processione di lanterne.
E’ per questo che ancora oggi, in molti paesi del Nord, l’11 novembre i bambini partecipano ad una processione con le lanternine che hanno realizzato nei giorni precedenti.

Ho trovato in rete il delizioso disegno dell’immagine pubblicata in apertura del post.
L’ho stampata e l’ho semplicemente affiancata ad una piccola candela.
Il segno della luce e della generosità di San Martino.

Felice San Martino a tutti voi!

Annunci

4 thoughts on “San Martino

  1. Grazie che bella storia, questa sera la leggerò ai bambini e magari se riesco, anche io, vorrei stampare un disegno di San Martino e metterlo insieme a loro davanti ad una candelina

    Mi piace

  2. Nemmeno noi lanterne quest’anno, ma ho fatto una sorpresa ai miei uomini con una cenetta particolare (ho fatto un test con una ricetta nuova che vorrei utilizzare per Natale). 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...