Avvento di speranza

IMG_5082

Sabato mattina mi sono svegliata molto presto e mentre facevo colazione mi stavo godendo la visione di alcune fotografie su Instagram quando mi sono imbattuta in un immagine che mostrava la Tour Eiffel e questa frase: ” Quando ero un ragazzo e vedevo cose paurose nei giornali mia madre mi diceva ” Cerca le persone che aiutano, ci saranno sempre persone che aiutano”- Fred Rogers.
Ho immediatamente capito che qualcosa di serio e grave era successo e mi sono collegata al sito di Repubblica. E così ho saputo degli eventi tragici di Parigi.
Ho passato il sabato in uno stato, come dire, comatoso, quasi incapace di vivere la mia realtà, con la mente oltre le Alpi e soprattutto affollata di domande. Mille e mille domande che si riducevano a una: “Perchè?”. Ma a questa domanda non c’è risposta perchè nulla giustifica una tale violenza e una tale ferocia.
Mi sono ripresa nel tardo pomeriggio quando come avevo programmato sono salita sul solaio e ho scovato gli scatoloni con le decorazioni di Natale.
Come da tradizione con la prima domenica d’Avvento la nostra casa comincia anche lei a prepararsi al Natale.
Mi sono concentrata su questo rito ed è stato benefico…

IMG_5092

IMG_5094

IMG_5097

IMG_5106

E proprio ieri, nella prima domenica dell’Avvento ambrosiano, la mia piccola, Matilde, ha compiuto tredici anni.
Che cosa augurare ad una figlia che sta crescendo in un mondo così violento e così poco attento al valore della vita.
Forse davvero le parole di Fred Rogers: “Cerca, mia cara Matilde, le persone che aiutano perchè queste ci saranno sempre e lavora e vivi per diventare anche tu una persona che opera per la pace”.
Non posso fare a meno di pensare alla bellissima preghiera di San Francesco d’Assisi

Signore, fa di me
uno strumento della Tua Pace:

Dove è odio, fa ch’io porti l’Amore,
Dove è offesa, ch’io porti il Perdono,
Dove è discordia, ch’io porti l’Unione,
Dove è dubbio, ch’io porti la Fede,
Dove è errore, ch’io porti la Verità,
Dove è disperazione, ch’io porti la Speranza,
Dove è tristezza, ch’io porti la Gioia,
Dove sono le tenebre, ch’io porti la Luce.

Maestro, fa che io non cerchi tanto
Ad esser consolato, quanto a consolare;
Ad essere compreso, quanto a comprendere;
Ad essere amato, quanto ad amare.

Poiché, così è:
Dando, che si riceve;
Perdonando, che si è perdonati;
Morendo, che si risuscita a Vita Eterna.

Amare, perdonare, sperare, comprendere, consolare.
Questo auguro a tutti noi.

Annunci

7 thoughts on “Avvento di speranza

  1. La preghiera di s. Francesco la recito tt le mattine cercando di individuare di volta in volta dove poter “portare” la pace..il dolore x quello ke e’ successo e’ grande e nn si può nn pensare a ke futuro ci sarà x i ns figli..ke il Signore ci aiuti a nn perdere la via del bene e con qs augurio aggiungo…buon compleanno Mati!

    Mi piace

  2. Anche io ho appreso la notizia il sabato mattina e sono rimasta sconvolta.
    Mi chiedo cosa possa spingere dei ragazzi giovani ad uccidere in modo tanto barbaro e perchè tanto odio. Vorrei capire ma nulla, nessuno mi fa capire cosa veramente sta succedendo.
    Cosa raccontano a questi ragazzi per farli agire così, cosa promettono, che cosa gli infilano nella testa!!!
    Non so, non so… vorrei capire.
    Un abbraccio forte, dolce Catia.

    Mi piace

  3. Da parte mia buon compleanno a Matilde!!
    Alle cose brutte, all’orrore delle notizie (e quasi mi fa ancora più senso l’orrore delle notizie che non vengono pubblicate, che si leggono per caso, e che sono ancora peggio, e viene da chiedere se esistono catastrofi di serie A e di serie B solo per il fatto di accadere in posti diversi) non possiamo far molto altro nel nostro piccolo che mettere in evidenza il buono e il bello che c’é nell’umanità… i piccoli gesti quotidiani, i vicini di casa che si aiutano, le generazioni che si sostengono, gli scienziati che studiano come salvare l’ambiente e tutti quelli che si impegnano per la Pace con la P maiuscola… la luce di una sola candela non basterà per illuminare tutto il buio del mondo, ma se ce la passiamo per accendere tante, tante candele, ci sarà sempre più luce…
    un abbraccio

    Mi piace

  4. per prima cosa gli AUGURI più grandi alla tua splendida tredicenne.
    io già venerdì sera ascoltavo le notizie, con un’angoscia tremenda nel cuore, anche perche’ a Parigi abita Eleonora, amica del cuore di mia figlia, che lavora per ” Architetti senza frontiere”:solo alle 8 del mattino abbiamo avuto sue notizie ed ho pianto per ore, di sollievo e di gioia.( sentendomi anche un pochino egoista)
    E mi associo a te , perchè sono assolutamente convinta che le persone che aiutano ci saranno sempre.
    Sono fermamente convinta che il bene saprà superare il male, sempre.
    Che non dobbiamo mai chiuderci ma, se mai, in circostanze come queste, aprirci ancora di più all’accoglienza, alla conoscenza, alla ” curiosità” verso l’altro.
    All’amore.
    un bacio ad una ragazzina meravigliosa.
    Emanuela

    Mi piace

  5. Innanzitutto Matilde ringrazia tutte voi per gli auguri.
    E’ stato un compleanno festeggiato in famiglia, per sua volontà, nella nostra casa decorata a festa e vivendo qualche attimo di tranquillità senza pensare alle brutture del mondo.
    La prima cosa che Matilde ha fatto sabato mattina quando ha saputo la notizia è stata preoccuparsi di una sua ex compagna di scuola, araba, che da settembre è a Parigi con la famiglia.
    Le ha inviato un messaggio e si è tranquillizzata solo quando ha avuto sue notizie.
    Ora a freddo ragiono su come si devono sentire gli islamici che non condivono ciò che compie l’Isis.
    Luca mi diceva di aver letto un twit di un ragazzo che è salito su un taxi di un arabo e quest’ultimo ha passato tutto il tempo del percorso piangendo perchè nessuno, fino a quel momento aveva preso il suo taxi. “Questo è il mio lavoro, con il quale mantengo la mia famiglia”.
    Il sospetto, l’indifferenza, la caccia alle streghe. Possono essere tutte conseguenze. Ma noi non dobbiamo cadere nella trappola!

    Liked by 1 persona

  6. io sono proprio convinta che l’isis è solo una minoranza del mondo islamico Purtroppo come nel resto del mondo e non solo oggi c’è il buono e il cattivo. Dobbiamo imparare veramente rispettare chi ci sta intorno e come dice Papa Francesco bandire dal nostri cuori le parole”divisione, odio e guerra”
    Un abbraccio a te a Matilde e a Luca
    nonna Mariuccia

    Mi piace

  7. Ciao anche io sono fermamente convinta che dobbiamo ora più che mai adoperarci per essere uno strumento di pace e portare luce ove adesso cercano di portare buio e spargere il bene sempre intorno a noi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...