Portatori di doni

IMG_5561 - Copy

Oggi ricordiamo l’arrivo dei Re Magi.
Tre saggi arrivati da lontano, guidati da una stella, che hanno capito che qualcosa di grande era accaduto.
E non arrivano a mani vuote, anche se il dono più grande è il loro muoversi fisicamente per intraprendere un cammino che li cambierà profondamente ( come qualsiasi cammino spirituale).
Arrivano con l’oro, simbolo di regalità a indicare l’origine regale di Gesù.
Arrivano con l’incenso, simbolo della divinità di Gesù.
Arrivano con la mirra, utilizzata nel culto dei morti, che indica il Gesù uomo e il percorso che lo porterà alla morte.

Mi sono sempre piaciuti i Re Magi.
Me li immagino immersi nello studio di pergamene e rotoli.
Sono per me proprio l’immagine dell’uomo che cerca qualcosa di più per la propria vita e per trovare questo qualcosa agisce, si mette in movimento.

Anche noi possiamo essere portatori di doni, possiamo agire, muoverci fisicamente, alzare lo sguardo oltre le pergamene e i rotoli e intraprendere un cammino.
E Papa Francesco ci dice come fare proponendo la parola chiave dell’Anno: Misericordia.
Che cos’è la misericordia se non andare incontro all’altro?
E per andare incontro bisogna muoversi, agire.
Un altro che ha bisogno e siccome tutti abbiamo bisogno di qualcosa tutti possiamo diventare soggetti attivi e passivi di misericordia.
Condivido le fotografie del nostro presepe parrocchiale di quest’anno dedicato alle sette opere di misericordia corporale.
Le possiamo considerare come delle linee guida per adempiere alla nostra missione di discepoli e concretizzare ciò che viene chiesto ad ogni cristiano ( e che tanti, tantissimi non critiani e non credenti mettono in pratica confermando che l’amore e l’attenzione per il prossimo sono caratteristiche comuni a tutti gli uomini)…

IMG_5564 - Copy

IMG_5571 - Copy

IMG_5566 - Copy

IMG_5567 - Copy

IMG_5568 - Copy

IMG_5569 - Copy

IMG_5570 - Copy

Mi sono accorta di non aver fatto la fotografia alla settima opera di misericordia: seppellire i morti.
Rimedierò quanto prima!

IMG_5572 - Copy

Trascorrete un sereno ultimo giorno di festa amici!

Annunci

6 thoughts on “Portatori di doni

  1. Sai che si dice che uno dei tre fosse Yogananda? Comunque anche a me piacciono le figure dei magi, so che i resti erano nella chiesa di sant’Eustorgio, poi non so che fine abbiano fatto… buona Epifania!

    Mi piace

  2. Muoversi fisicamente…andare “incontro” a qualcuno.. il regalo che possiamo fare..superando l’orgoglio personale..buona ultima giornata di festa anche a te e ai tuoi!

    Mi piace

  3. 29 anni fa i Magi mi portarono il dono più grande……i miei meravigliosi ” gemelli”, il mio Tommaso e la mia Silvia….., che se li chiamo ” GEMELLI” si arrabbiano pure…….., perchè, come mi disse un giorno Tommaso a 5 anni…..” siamo due bambini, un maschio ed una femmina, mica due gemelli!”
    i miei Re Magi, questa mattina, più o meno alle 5,30, sono arrivati davanti alla capanna ed al Bambino.Hanno portato i loro doni, sperando anche che ciascuno di noi impari da loro ad essere portatori di doni.A camminare, a muoversi,ad agire.
    un abbraccio
    Emanuela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...