Quel ramo del lago di Como…

326744
( immagine presa dal web perchè purtroppo a Lecco non ci sono ancora stata!)

E così siamo arrivati a studiare il romanzo storico e ” I Promessi Sposi”.
La settimana scorsa Matilde ha fatto una verifica su Manzoni ed è tornata a casa tutta imbronciata…
“Accidenti mamma, non mi ricordavo perchè Renzo e Lucia hanno chiamato la loro prima figlia Maria!”.
“Poco male” le rispondo ” prendiamo il libro e cerchiamo il passaggio, anzi no, telefoniamo al nostro esperto in materia, il nonno Antonio e ce lo facciamo spiegare!”.
Si, perchè dovete sapere che il nonno Antonio ha un’autentica passione per il romanzo di Manzoni e sa proprio proprio tutto!
E infatti….

Vi ricorderete che la sfortunata Lucia ad un certo momento viene rapita dall’Innominato ( per conto di Don Rodrigo) e durante la prigionia fa voto alla Madonna di non sposare Renzo se le avesse fatto la grazia di riuscire a scampare alla sua sciagurata condizione di prigioniera.
Quando poi ritroviamo i nostri due infelici ragazzi a Milano, finalmente riuniti, Renzo viene a sapere del voto. Lui lo considera un voto ingiusto perchè si tratta di un voto che riguarda anche lui, che lo danneggia ed è stato fatto senza il suo consenso quindi per lui non valido e avrebbe preferito che Lucia promettesse di chiamare Maria la loro prima figlia.
Sappiamo poi che Padre Cristoforo scioglierà il voto di Lucia e i due ragazzi saranno di nuovo promessi sposi.

A Matilde non dispiace lo studio del romanzo di Manzoni.
Ma a dire la verità lei la vicenda la conosceva già…

E a voi piacciono “I promessi sposi”?
O magari come me, li avete riscoperti molti anni dopo aver terminato la scuola?

Buon inizio settimana, amici!

Annunci

15 pensieri riguardo “Quel ramo del lago di Como…

  1. ad essere sincera non mi sono mai piaciuti i Promessi Spsi, nè ai tempi della scuola nè dopo ed ho sempre pensato che Manzoni sia stato soprravvalutato, forse perchè in quel periodo in Italia la letteratura, rispetto ai GIGANTI del resto d’Europa, non offriva molto.
    ho invece amato follemente Iliade, Odissea e la Divina Commedia, specie il Paradiso, merito di un eccezionale professore di liceo; è stato molto bello ristudiarli con i miei figli, ai tempi del loro liceo, pensa che hanno studiato sui miei appunti.
    un abbraccio
    Emanuela

    Mi piace

  2. Come Emanuela ho sempre studiato e poi letto con maggior interesse l’Odissea e l’Iliade anche se ora a volte vado a rileggere qua e là sia i Promessi Sposi che La Divina Commedia. Quello che mi fa arrabbiare che mi accorgo di invecchiare e di non ricordare sempre quanto leggo
    nonna Mariuccia

    Mi piace

  3. Bellissimo il filmato e considerando che sono stato coinvolto vorrei precisare che avendo letto e riletto questo libro non so quante volte pur se a distanza di anni lo ricordo abbastanza bene. Se poi mi si chiedesse di salvare dalla totale distruzione non più di tre opere letterarie dell’ultimo millenio sceglierei “la divina commedia” “i promessi sposi” e “guerra e pace” .

    Mi piace

  4. due su tre con nonno Antonio! La Divina Commedia, Guerra e pace e poi, come Catia, la Bibbia.E poi mi vengono in mente un sacco di altri libri , tre è troppo poco!
    Emanuela
    PS. comunque so a memoria un sacco di brani dei Promessi Sposi, , imparati in ….quinta elementare e li ricordo ancora, così come tutte le poesie imparate alle elementari e trovo che saperle a memoria sia proprio bello!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...