Colorare è terapeutico?

Martedì è stata un giornata molto brutta.
Stavo facendo lezione e mi sono ricordata di non aver messo la modalità silenziosa al cellulare e così mi accingo a farlo e vedo che c’è un messaggio su WhatsApp. Lo leggo e rimango folgorata. Una notizia di quelle che davvero non si dovrebbero mai ricevere. Non entro nei dettagli, vi dico soltanto che un genitore non dovrebbe mai veder morire un figlio.
Il cielo di martedì era grigio, plumbeo e gonfio di pioggia come se partecipasse al dolore di un cuore gonfio di lacrime.

20160209_134426

Mercoledì al risveglio il mio primo pensiero è stato per quella famiglia sopraffatta dal dolore.
Il cielo era limpido, dalla finestra lo spettacolo delle Prealpi innevate…

IMG_5736

Il mercoledì mattina lo dedico completamente ai miei genitori. Ormai loro dipendono da me per gli spostamenti e così la mattinata del mercoledì diventa il momento per fare shopping con mia madre ( no, niente negozi esclusivi del centro, ma negozietti sperduti della periferia in cerca di tessuti e filati). Questo mercoledì però ho portato il nonno Angelo dal parrucchiere e poi ci siamo fatti una bella passeggiata nei pressi del Parco delle Cave.
Avendo ancora un po’ di tempo a disposizione, dopo aver riaccompagnato a casa mio padre mi sono concessa una puntatina al Viridea, un vivaio molto bello dove effettivamente non ci sono solo piante, ma di tutto un po’.
Ho comprato delle piantine aromatiche ( avrei proprio intenzione di usare molto di più gli aromi per cucinare)…

IMG_5738

… e nel reparto libri mi è caduto l’occhio su questo libretto.

IMG_5740

Mi è sempre piaciuto colorare anche se non gli ho mai attribuito un potere terapeutico.
Mi piaceva e mi piace tuttora scegliere i colori, abbinarli, scegliere tra diverse tecniche ma è un puro divertimento. Non mi ha mai particolarmente rilassato.
Quando Matilde era piccola peraltro le proponevo disegni da colorare che però lei ha sempre disdegnato preferendo avere davanti un foglio bianco da riempire a suo piacimento.
Ho scoperto che ultimamente vanno molto di moda i libri da colorare anche per gli adulti e ci sono numerosi siti che elencano i benefici mentali che l’atto del colorare porta con sè: riduce lo stress, favorisce la concentrazione, stimola la fantasia e permette di essere più centrati sulle attività quotidiane.
Su questo punto però ci sono opinioni discordanti.

Tornando al libretto mi sono detta: “Ma si! Proviamoci!”
Mi piaceva più che altro l’idea che si trattasse di disegni piccoli e staccabili, proprio formato cartolina, da eventualmente regalare o spedire a qualcuno…

IMG_5741

Per cominciare ho scelto questo…

IMG_5744

… e l’ho voluto dedicare a Luca che in queste settimane è in crisi nera per il suo lavoro…

IMG_5745

E’ stato piacevole, divertente e soddisfacente rispetto al risultato finale. Quanto al rilassarmi… continuo a preferire lo yoga 🙂

E a voi piace colorare? Lo trovate terapeutico?

Le più belle cartoline floreali da colorare
Macro C’Arte
Gruppo Editoriale Macro

Con questo post partecipo all’iniziativa “Il venerdì del libro” di Homemademamma

Annunci

9 thoughts on “Colorare è terapeutico?

  1. Si, a me piace moltissimo. Mi è sempre piaciuto, fin da bambina.
    Ho ceduto alla moda e qualche tempo fa mi sono comprata un libro di Mandala da colorare. Sono stupendi ma forse un po’ troppo complicati. Con il poco tempo che ho per colorarne uno ci metto settimane… ma il risultato finale è sempre bellissimo!
    Trovo che colorare sia una forma di meditazione per chi non vuole meditare o pensa di non esserne capace. Colorando si fermano i pensieri, ci si concentra sul Qui e ORA e questo rilassa.
    Ti mando un bacione e scusa se non sono più tanto presente.
    Francesca

    Mi piace

  2. Ciao Francesca,
    e di che cosa ti dovresti scusare?
    Stai lavorando per un progetto speciale che merita tutta la tua attenzione ed è una cosa bellissima!
    Riguardo al colorare io invece noto che la mente è più attiva e dispersiva, i pensieri si susseguono più rapidamente e fa fatica a calmarsi.

    Mi piace

  3. bello quel libro con cartoline da colorare piace anche a me: se avrò occasione di passare al Viridea ne compererò uno
    scusa se ultimamente non sono stata molto presente sul blog ma ho un po’ di pensieri per la testa
    un abbraccio nonna Mariuccia

    Mi piace

  4. Che bella idea quella del libretto di cartoline.
    Io non coloro di solito, ma credo che, come qualsiasi altra tecnica creativa, abbia i suoi benefici effetti su chi la pratica; in ogni caso, se rilassa e/o diverte, qualsiasi attività va bene. =)
    Dani

    Mi piace

  5. Mi piacciono molto i disegni alcuni libri da colorare sono anche intriganti come quelli di Johanna Basford. L’idea mi rilassa ma poi non riesco mai a finire di colorarne uno che mi sono già stancata e dopo un po’ mi annoia e mi irrita esattamente l’opposto della sua funzione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...