Un inizio di primavera speciale!

Ieri pomeriggio ho fatto una passeggiata nel parco del nostro quartiere con il nonno Angelo.
Il ritmo del camminare è lento.
L’andatura è curva.
Ma la voglia di vivere ( nonostante i periodi down) è tanta.
Si parlava di scarpe e diceva “Ho tante di quelle scarpe che sono a posto per i prossimi vent’anni! Beh! sicuramente non vivrò ancora vent’anni ma dieci tutti!”.
Mi fa tenerezza il nonno Angelo.
E ho una grande ammirazione per lui.
Nei miei ricordi di bambina, lui era l’uomo più forte del mondo.
Il più atletico ( un abile calciatore).
Il più affascinante.
Io dicevo sempre: “Da grande sposerò il mio papà!”.
Ora il suo fisico da atleta lo ha tradito.
Le gambe fanno fatica a reggerlo. Ormai il bastone è il suo fedele compagno.
Ammiro la sua capacità di accettare tutto questo e spero di essergli di aiuto anche solo con la mia presenza.
La passeggiata di ieri è stata piacevole anche perchè davvero sembra esplosa la primavera.
Il sole era caldo, il parco pieno di bambini che giocavano e poi tanti fiori e tanti colori.

20160321_161115

20160321_161127

Annunci

12 pensieri riguardo “Un inizio di primavera speciale!

  1. mi hai fatto pensare, per una volta di più, a mio padre. Alla sua dolcezza, alla sua forza, alla sua voglia di vivere.Alla bellezza dell’ultima estate trascorsa assieme, nella nostra casa di campagna che lui adorava ed io adoro.
    Grazie ed un bacio grande al nonno Angelo
    Emanuela

    Mi piace

  2. Già ieri è stato proprio piacevole.
    Ad un certo punto seduti sulla panchina, ho appoggiato la testa sulla sua spalla e gli ho detto: ” Sai, papà quest’anno faccio quarantesette anni!”
    E lui: “Sei sempre la mia bambina”
    Ho chiuso gli occhi e mi sono goduta quel momento desiderando che non finisse mai.

    Mi piace

  3. E’ importante per nonno Angelo averti accanto. Per noi nonni i figli sono sempre i nostri bambini e ci basta un sorriso e un abbraccio per sentirci “vivi” anche nei momenti difficili
    nonna Mariuccia

    Mi piace

  4. Certamente la tua presenza lo aiuta..ascoltarlo..ricordare insieme…lo vedo io con la mia mamma…appena mi vede si rianima..contenta di dirmi subito cosa ha cucinato per me..le faccende che ha sbrigato(anche se con estrema fatica)..rivedere il suo armadio e come ha sistemato i golfini..è stata ed è tuttora una combattente e vuole farmelo presente in tutti i modi…e io l’ascolto e la seguo per casa contenta che sia contenta..

    Mi piace

  5. Io credo che nella nostra vita di adulti, quando guardiamo al passato e ai nostri genitori, i ricordi siano ben distinti a seconda che riguardino il padre o la madre. Io vedo mia mamma sempre al lavoro (di casalinga). Lei cucinava, rassettava, sgridava, aggiustava, lavava…. insomma era sempre indaffarata. Papà invece, pur nella sua presenza limitata, era quello della “cosa superflua”. La casa ribaltata a Natale solo per fare il presepio, l’aggiustamento di quel giocattolo che si era rotto (e naturalmente non si poteva sostituire con uno nuovo), la discussione pacata su argomenti vari, il sorriso complice……. Non voglio dire che un genitore è stato più importante dell’altro ma se penso alla dolcezza penso a LUI. E tuo papà è sempre stato la dolcezza in persona!

    Mi piace

  6. Ciao, mi ha molto colpito il tuo post. I miei genitori sono ancora giovanissimi ed in salute però ho vissuto questa esperienza con altri familiari con cui ho trascorso la mia infanzia e a volte penso con un certo disorientamento a quando arriveranno questi momenti.

    Mi piace

  7. Ciao Viviana,
    mio padre si è ammalato quando era ancora piuttosto giovane ( 52 anni). Ha risolto la sua malattia ( una leucemia linfatica acuta) ma gli è rimasto un fisico molto molto fragile. Ormai sono più di vent’anni che lo vedo sempre più debole e questo mi fa molto male. Però vedo ancora un po’ di determinazione a non lasciarsi abbattere del tutto e questo mi dà forza oltre a rappresentare per me un esempio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...