Non sono più social e vi spiego perchè…

20160406_165010

Ieri sera ero sul divano e mi stavo abbioccando davanti alla tv ( in realtà non mi annoia mai Don Matteo ma ieri sera ero davvero molto stanca).
Mi arriva un messaggio di Luca che mi avvisa che è arrivato in ufficio e si appresta ad affrontare la lunga notte di lavoro.
Il cellulare rimane vicino a me e noto che qualcuno ha messo un like su una mia foto su Instagram.
Guardo e vado a vedere il profilo di chi ha messo il like e da lì passo ad un altro profilo e poi ad un altro ancora e poi mi viene in mente di vedere se nella mia galleria di foto c'è qualcosa che vale la pena di pubblicare e traffico tra foto, filtri, hastag e compagnia bella.
Pubblico una mia foto mentre eseguo una variante di un asana dello yoga ( immagine scattata l’estate scorsa peraltro) e aspetto i like ovviamente.
Nel frattempo il sonno mi era passato.
Ero diventata nervosa e ho passato la notte a rigirarmi nel letto, svegliandomi a tutte le ore e facendo un sogno orribile ( sempre lo stesso) nel poco tempo che ho dormito.
Stamattina ero uno zombie e tutta colpa di un like.

Ho sempre avuto un rapporto di amore – odio con i social ma dopo l’episodio di ieri sera ho capito qual è il sentimento predominante.
Ammiro grandemente chi riesce a gestire i social, stabilendo dei tempi e organizzandosi.
Io non ci riesco!
Le regole che avevo stabilito qualche tempo fa non hanno funzionato.
Per cui a mali estremi, estremi rimedi.
Ho cancellato tutti i miei account social.
Giusto?
Sbagliato?
Boh!
So che in questo momento per me va bene così.
Mi sento più libera.
L’ obiettivo quindi?
Meno yoga pubblicato e più yoga praticato!

Annunci

7 thoughts on “Non sono più social e vi spiego perchè…

  1. Ciao Catia, è fondamentale riuscire a trovare un equilibrio, e se il tuo è stato fare piazza pulita, ben venga.
    Forse è una soluzione un po’ radicale, perché nei social c’è sia il bello che il brutto.
    Ma sei sempre in tempo a rifare nuovi account, se e quando lo vorrai, se e quando ne avrai bisogno. =)
    Dani

    Mi piace

  2. Catia come ti capisco! Il perdere tempo sui social (salvo non entrarvi con uno scopo ben preciso, come seguire o documentarsi su specifiche iniziative, ecc.) è uno dei nuovi “abbruttimenti” del nostro tempo… una volta c’era l’abbruttimento davanti alla tv, facendo zapping senza meta nè senso, adesso sui social avviene più o meno la stessa cosa. Come dice Dani di Decoriciclo, ha scelto una strada radicale ma credo sia anche una buona mossa per riappropriarsi del proprio tempo, dando priorità alla sostanza della vita rispetto all’apparenza!

    Mi piace

  3. Ecco, ti ho giusto messo un “like” a questo post 🙂
    E comunque io mi sono cancellata da fb da 6 anni e non mi manca per niente!! Sono d’accordo sulla tua massima, “più yoga praticato”, anche se penso che a volte un giusto compromesso tra le nostre tendenze sia una buona soluzione. Il problema secondo me è proprio il funzionamento dei social che è fatto apposta perché uno ne sia in qualche modo schiavo (io mi sono liberata felicemente e non lo rimpiango… ho solo il blog).
    Spero che tu trovi la giusta dimensione!
    Un caro abbraccio
    Dani

    Mi piace

  4. Io sono una persona che ritiene che in ogni cosa la giusta via sta nel mezzo.
    Nel caso dei social questa regola non riesco proprio ad applicarla.
    Se ci sono ne vengo completamente sommersa ( limite mio sicuramente) per cui ecco il motivo del fare piazza pulita.
    Non ci crederete ma già in queste poche ore passate da quando ho cancellato tutto sono stata meglio.
    Certo, come Auradiluna, manterrò il blog.
    Ormai è una mia creatura.
    Quindi comincerò dal blog a gestire in modo intelligente la mia presenza sul web, poi si vedrà!

    Liked by 1 persona

  5. Se ti ha fatto stare bene già mentre lo rimuovevi…hai fatto la cosa giusta..ti sei “alleggerita”..
    Sono super contenta che tu mantenga il blog..ti leggo con tanto piacere e mi allarghi i confini..grazie!

    Mi piace

  6. Non ho mai aderito ai social, perché non ne ho sentito l’esigenza (a dirla tutta non simpatizzo tanto neanche con il telefono in generale…). Ho scelto di avere un blog per curiosità, per il piacere di scrivere, per la libertà che offre. Scelta un po’ anacronistica? Forse, ma adatta alla mia personalità. Ti auguro di trovare anche tu il giusto equilibrio, quello che ti fa stare bene, quello che ti permette di guardare un bel fiore, memorizzando la sua forma, i suoi colori, la sensazione che provi in quel momento, senza preoccuparti di fissare l’immagine per qualcuno a cui, forse, sembrerà solo un bel fiore.
    Buona serata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...