Matilde, lo zen e il tiro con l’arco

IMG_6179

Da qualche settimana Matilde prende lezioni di tiro con l’arco.
Ha familiarità con questa disciplina. Infatti dall’età di sei anni e per tutti gli anni seguenti all’oratorio estivo ne ha sempre seguito il laboratorio imparando davvero tanto da Walter e Francesco e dall’anno scorso, in qualità di animatrice, li ha aiutati con la gestione dei piccoli.
In più, se ben ricordate, il nonno Antonio, che nel frattempo si è appassionato alla cosa pure lui, ha collocato un paglione nella vigna della nostra casa sulle colline piacentine e così per Matilde le vacanze sono diventate un’occasione in più per allenarsi.
Un paio di mesi fa ha però espresso il desiderio di imparare meglio e così l’abbiamo iscritta ad un corso che si tiene in una bellissima struttura all’interno del nostro Parco delle Cave.

IMG_6171 - Copy

IMG_6155 - Copy

Il desiderio di Matilde è stato dettato anche dalla necessità che lei sente di aumentare la capacità di concentrazione.
E questa è in effetti la disciplina giusta ( non amando particolarmente lo yoga!).
Prima di essere uno sport, il tiro con l’arco è una pratica spirituale, nel senso che porta ad osservarsi dentro.
L’arciere deve portare il focus sui gesti e sul respiro, deve arrivare a capire quando vi è equilibrio tra tensione e pressione.
L’arciere è portato a verificare ad ogni freccia scoccata il proprio limite e alla freccia successiva apportare quegli accorgimenti che gli permettono di superarlo.
E’ un lavoro di attenzione, di concentrazione, oserei dire di meditazione.
Senza contare che è necessaria anche una certa quantità di forza fisica.
Crea anche una condizione di rilassamento se non altro perchè solitamente è praticato all’aria aperta, in luoghi molto verdi e silenziosi.

Una pratica tiepida non approderà a nulla; una filosofia mediocre non ha alcun valore. Sii sincero e creativo in tutto ciò che cerchi di fare. Rendi stabile te stesso fisicamente e spiritualmente“.
Awa Kenzo

Io sono molto felice che Matilde abbia scelto questa “nuova” attività extrascolastica e non vedo l’ora, una volta terminato il corso di accompagnarla ” a tirare” per godere anche io del silenzio e del verde ( di cui ho tanto bisogno).

E penso che mi porterò dei libri a tema ( che poi condividerò con la mia piccola Robin Hood).

IMG_6203

Buon inizio settimana a tutti voi!

Annunci

4 pensieri riguardo “Matilde, lo zen e il tiro con l’arco

  1. è una disciplina che aiuta senza dubbio il corpo e la mente; sono contenta per Matilde anche se come dice il nonno Antonio dopo un’ora di lezione la stanchezza si fa sentire
    un saluto nonna Mariuccia

    Mi piace

  2. Anche io vorrei far provare questa bellissima disciplina ai miei figli anche per un discorso di concentrazione e attenzione, per allenarsi nel qui e ora. Sarebbe bello poter trovare una struttura meravigliosa come la vostra , in mezzo al parco, dove i bambini possano vivere un pò di verde ma qui a Roma non ne conosco per ora. Potrei cercare e magari trovare

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...