…e oggi un po’ di yoga…

Come ho già avuto modo di dire in diverse occasioni, lo yoga che pratico e che insegno è lo yoga di Paramahansa Satyananda.
Uno dei contributi speciali degli insegnamenti di questo maestro moderno è la serie di pawanamuktasana.
Si tratta di una serie di pratiche dell’hatha yoga che ha degli effetti profondi sul corpo e sulla mente.
E’ utilissima come pratica preparatoria perchè mobilizza tutte le principali articolazioni e rilassa i muscoli.
Sono movimenti gentili e semplici.
Nelle mie lezioni non mancano mai!
Il termine pawanmuktasana indica un gruppo di pratiche che ha come scopo quello di rimuovere i blocchi che impediscono il fluire dell’energia nel corpo e nella mente.
La serie di Pawanmuktasana è divisa in tre gruppi.
Il primo è il gruppo antireumatico e ha come obiettivo quello di flessibilizzare le articolazioni. Adattissimo a chi soffre di reumatismi, artriti, ipertensione e a tutti coloro che per diversi motivi non possono svolgere un esercizio fisico vigoroso.

Ecco il video con tutti gli asana del primo gruppo …

Il secondo è il gruppo per gli organi addominali e per l’apparato digerente.
Ottimo per chi soffre di costipazione, acidità, eccesso di aria, mancanza di appetito elimina i blocchi di energia nell’area addominale.

Ecco il video con tutti gli asana del secondo gruppo…

Il terzo è il gruppo degli shatki bandha cioè posture per lo sblocco dell’energia
Lo scopo di questa serie è quello di migliorare il flusso energetico nel corpo e di sciogliere i nodi neuro-muscolari specialmente nella regione pelvica in cui l’energia tende a ristagnare.
Questi asana aiutano ad eliminare i blocchi di energia anche lungo la colonna vertebrale, attivano i polmoni e il cuore e migliorano la funzionalità endocrina.
Se si soffre di qualche disturbo grave è consigliabile iniziare la pratica di questo gruppo con la guida di un buon insegnante.

Ecco il video con tutti gli asana del terzo gruppo…

Durante l’esecuzione di queste pratiche la consapevolezza è sul respiro, sul movimento e sul sincronismo tra respiro e movimento.
Il rilassamento alla fine di ogni esercizio è importante quanto l’esecuzione degli asana stessi in quanto permette di interiorizzare le pratiche ed avere consapevolezza delle parti del corpo che sono state coinvolte e degli schemi interni di energia che sono stati attivati.

Namaste cari amici yogi e non!

Annunci

One thought on “…e oggi un po’ di yoga…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...