L’ultima festa

IMG_6342

Non mi sembra vero!
Abbiamo vissuto anche l’ultima festa di fine anno della scuola media!
Prima di iniziare a scrivere questo post sono andata a rileggermi quelli della festa dell’anno scorso e di due anni fa.
Tre anni di scuola media sono pochi a detta di Matilde, la quale avrebbe davvero desiderato avere ancora almeno un paio di anni da trascorrere con i suoi compagni e i suoi docenti.
Però in tre anni cambiano tante cose.
Prima di tutto i ragazzi!
Sabato mattina, aspettando di poter entrare a scuola per assistere all’esibizione del coro ( del quale Matilde ha fatto parte anche quest’anno) osservavo alcuni ragazzi, coetanei di Matilde.
Alcuni sono praticamente uomini, nel fisico, negli atteggiamenti, nel modo di parlare, di interagire.
E mi sforzavo di ricordare com’erano in prima media. Degli scriccioli!
Uno è passato davanti a me, mano nella mano con una ragazza. “Che bella coppia!” mi sono detta.
E la mia mente ha fatto un balzo ai tempi della scuola materna e vedevo ancora quel bimbetto biondo e riccioluto con i pantaloncini a tre quarti e l’andatura un po’ incerta.
Ora è bionda la cresta e i pantaloncini sono quelli di un ragazzo alla moda, atletico, robusto e dal passo sicuro.
Come mi piacerebbe entrare di più nel mondo degli adolescenti, nelle loro menti.
Capire cosa pensano, a cosa danno valore, come vedono il loro futuro.
Intanto ho appreso con piacere che nel corso dell’anno questi ragazzi sono stati stimolati a riflettere sui valori veri e profondi.
“Che cos’è l’amore?” il progetto del professore di religione di cui vi ho parlato qui, si è concretizzato in un video molto bello che spero di riuscire a condividere presto…

IMG_6332

Altri progetti riguardanti la violenza in generale e la violenza di genere in particolare sono culminati nella realizzazione di un mega pannello in cui i ragazzi di tutte le classi hanno lasciato traccia della loro interpretazione della frase “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”…

IMG_6339

IMG_6341

IMG_6343

Era presente un ospite d’eccezione: Valentina Pitzalis autrice del libro “Nessuno può toglierti il sorriso”.

Valentina Pitzalis è morta il 17 aprile 2011. Quel giorno mio marito mi ha cosparsa di cherosene e mi ha dato fuoco. Quel giorno la Valentina che ero sempre stata, la ragazza carina, piena di vita, prospettive e sogni per il futuro, è bruciata tra le fiamme di un inferno senza senso. Non so perché tutto questo sia successo proprio a me. Me lo sono chiesta tante, troppe volte in questi anni, così come mi sono ripetuta, ogni giorno, che lui non era un mostro, ma aveva fatto, questo sì, una cosa mostruosa. So per certo però che la persona che sono oggi è stata più forte di tutto e di tutti. Ho compreso che di fronte alle avversità, di fronte a tragedie come la mia la cosa che conta è trovare la forza di reagire. Ho scelto di reagire, ho scelto di vivere, ho scelto di cercare di essere un esempio per chi crede di non avere quella forza dentro di sé, perché io… la depressione non me la posso permettere, non più. Quello che, più di tutto, mi ha dato la forza di arrivare fin qui è stata la speranza di poter aiutare tutte le donne che vivono, magari ancora senza essersene rese veramente conto, situazioni di coppia come la mia. Sono felice di poter alzare una mano sola, sono felice di avere i miei occhi senza ciglia e sopracciglia, sono felice di avere le mie gambe coperte di cicatrici. Semplicemente, sinceramente, incredibilmente… ho trovato la forza per non smettere di sorridere e sono felice di vivere!

IMG_6348

IMG_6350

Spero davvero che i ragazzi che hanno ascoltato questa testimonianza possano fare loro la forza, la tenacia e la voglia di vivere di questa donna che ha deciso di continuare a sorridere e soprattutto abbiano capito che cos’ è l’amore o meglio che cosa non è.

Annunci

4 thoughts on “L’ultima festa

  1. Appena ho finito di leggere il tuo post ho il cuore che mi batte “a mille”..la testimonianza di Valentina..il messaggio che ha trasmesso di affrontare la vita senza spegnere il sorriso anche di fronte a eventi spaventosi..l’emozione però e’ iniziata con Matilde..leggere che avrebbe voluto che le medie si fossero prolungate..essere riuscita ad instaurare con i compagni (in un’età “complicata) un gran bel rapporto ..aver affrontato e approfondito temi fondamentali nella vita (anche grazie a professori intelligenti)..insomma una festa di fine anno a cui non ho preso parte ma che mi ha coinvolto alla grande..brava Matilde e brava la sua mamma che ha saputo con la grazia che le appartiene descriverla in questo modo!

    Liked by 1 persona

  2. Questa ragazza ha una forza e un coraggio da leoni! e anche un gran cuore, una persona speciale.
    E’ bello leggere di esperienze positive a scuola (mi riferisco a Matilde), è stata davvero fortunata in questi 3 anni, la vostra scuola ha davvero una marcia in più. Sono sicura che le rimarrà questa grande sicurezza che i compagni e i professori le hanno trasmesso, credo che quella delle scuole medie sia l’età più difficile di tutte!!!
    Un grandissimo abbraccio!!!!!!!

    Mi piace

  3. Che bel post, fa riflettere tanto… per i cicli della vita “normali” che si compiono, l’età che passa e i ragazzi che crescono fino a diventare giovani donne e uomini, ma anche per le tragedie orribili e gli atti di straordinario eroismo di cui sono capaci gli esseri umani, in questo caso Valentina Pitzalis. In bocca al lupo a Matilde per la sua conclusione delle medie e… dall’anno prossimo, comincerà una nuova, grande avventura! 😉

    Mi piace

  4. la forza e il coraggio di raccontare di questa donna spero lasci nel cuore dei ragazzi che l’hanno ascoltata un ricordo indelebile che possa farli riflettere su come comportarsi e come dare un giusto significato alla parola “amore”
    Auguro a Matilde di trovare anche al liceo amici e professori come quelli di questi tre anni di scuola media
    un abbraccio nonna Mariuccia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...