Diario fotografico: giorno 11… e poi ritorno in città…

IMG_7404

Oggi è il nostro ultimo giorno di soggiorno in collina.
Domani torneremo a Milano.
Sono state due settimane tranquille offuscate soltanto dalla preoccupazione per una cosa che riguarda la mia salute e che spero di risolvere (nel bene o nel male) nelle prossime settimane. Preoccupazione che non mi permette di ritornare a casa completamente ricaricata come accade solitamente.
In ogni caso sono stata bene.
Qui le giornate hanno un ritmo decisamente diverso.
Un ritmo che più si adatta ai miei di ritmi.
Sicuramente torno a casa portando con me un po’ di stile di vita della collina, della campagna.
La sveglia presto per godere delle prime ore della mattinata in un silenzio interrotto solo dal canto degli uccelli ( in queste settimane ogni mattina proprio sopra di me due falchi, maschio e femmina sicuramente, volavano disegnando cerchi emettendo i loro suoni, forse un corteggiamento? Meravigliosi!).
Il pranzo e la cena preparati insieme con calma a amore. Che bella abitudine! Se si riuscisse a mantenere anche a casa, dove invece siamo sempre tutti di corsa…
Trovare il tempo per parlare con Luca, con attenzione, guardandoci negli occhi e riscoprendo giorno per giorno ciò che ci lega.
Credo che queste vacanze siano state una goduria per Matilde. Senza compiti e pensieri per la scuola, a parte quello, normale credo legato a tutte le domande sul liceo che affonterà a settembre.
Ha letto fumetti, disegnato, ascoltato musica.
Le vacanze migliori per adesso.
Ieri ho fatto l’ultima passeggiata. In solitaria ( se non contiamo la mia fedele macchina fotografica).
E’ stata una meditazione in movimento in cui ad ogni passo esprimevo la mia gratitudine.
Gratitudine per il panorama, per i colori, per i disegni delle nuvole in un cielo che prometteva temporali ( che effettivamente ci sono stati).
Gratitudine per le persone che colorano la mia vita: la mia famiglia, i miei amici ma anche tutte quelle persone con cui mi relaziono poco a causa della lontananza fisica e dei mille milioni di cose che tutti abbiamo da fare.
Gratitudine perchè ho la possibilità di godere di questo territorio che non finirà mai di sorprendermi.
Sono entrata anche nel piccolo cimitero vicino alla Pieve. La bisnonna Maria mi aveva raccontato che qui c’è la lapide di un pittore e che insieme ai fiori c’erano anche dei pennelli, simbolo del suo lavoro e della sua passione. L’ho trovata una cosa carina e ho voluto curiosare.
Mi sono domandata come sarebbe stata la mia vita se fossi nata e cresciuta qui. Mi sarei dedicata alla terra? Mi piace molto pensarlo.
Credo che ci sia una felicità tutta particolare che nasce dal vedere ciò che cresce grazie al lavoro delle tue mani e alla tua fatica fisica. Ma probabilmente è la stessa felicità che nasce nel momento in cui uno scrittore realizza che il suo romanzo è arrivato alla conclusione e dice: “Si! E’ ben fatto!”.
Peccato che io non sappia nè scrivere nè coltivare la terra!
Ma sono felice!
Bene, cari amici dopo queste riflessioni che ho voluto condividere, vi lascio con l’ultima galleria di immagini.
Spero che questo semplice diario delle vacanze vi abbia tenuto un po’ di compagnia.
Auguro a tutti voi di trascorrere un sereno fine settimana e noi ci rivediamo lunedì … da Milano.

IMG_7405

IMG_7410

IMG_7411

IMG_7412

IMG_7413

IMG_7416

IMG_7418

IMG_7419

IMG_7422

IMG_7421

Annunci

5 thoughts on “Diario fotografico: giorno 11… e poi ritorno in città…

  1. Sicuramente le tue foto, mai scontate, mi hanno “raccontato”delle tue vacanze in collina..speriamo che i pensieri sulla salute si allontanino in fretta e ti lascino “libera”..settembre si avvicina..buon rientro in città e a presto!

    Mi piace

  2. Il tuo diario fotografico mi piaciuto molto, così come le riflessioni di questo bel post.
    Spero che tu risolva presto le tue preoccupazioni per il meglio.
    Buon rientro. =)
    Dani

    Mi piace

  3. cara Catia, un augurio speciale per la tua salute: essa è preziosa per te e per tutti quelli che ti vogliono bene, noi compresi! Belle le immagini e le riflessioni, sembra di camminare al tuo fianco nei sentieri che percorri. Come immaginerai mi tocca e mi commuove il particolare del pittore, e credo proprio che replicherò questo dettaglio dove riposa il mio papà. Ti abbraccio, spero di vederti presto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...