In viaggio da sola

img_7587

La scuola superiore porta tante novità.
Nuovi compagni, nuovi professori, nuovi ambienti, nuove abitudini.
Un carico di lavoro diverso, nel caso di Matilde tanto lavoro pratico anche a casa.
Ma soprattutto con l’inizio della scuola superiore si esce da un ambiente come dire… protetto.
La scuola elementaria ( o primaria) e la scuola media ( o secondaria inferiore) solitamente sono sul territorio.
Il tragitto per arrivarci è abbastanza breve, nel nostro caso ci si poteva arrivare tranquillamente a piedi e in effetti l’abbiamo fatto parecchie volte.
Le scuole superiori sono invece più lontane, molte sono in centro e quelle in periferia sono comunque raggiungibili in macchina o con i mezzi pubblici.
Fino a quest’anno Matilde non ha avuto la necessità di spostarsi con i mezzi pubblici.
Le prime settimane di scuola l’abbiamo accompagnata in macchina e siamo andati a prenderla. Le abbiamo dato il tempo di familiarizzare con i compagni e anche cercare di capire se tra loro ce ne fossero alcuni con cui condividere il tragitto scuola-casa o almeno una parte di esso.
Venerdì scorso, per la prima volta nella sua vita, Matilde ha viaggiato da sola ( cioè senza di noi) in metropolitana.
E’ stata contenta di averlo fatto.
Un altro piccolo passo verso l’autonomia.
Se noi siamo preoccupati? Si! Come penso tutti i genitori che vedono le proprie creature spiccare il volo.
E’ normale la preoccupazione come è normale che i figli spicchino il volo.
Insomma tutto normale!

Buon inizio settimana!

Annunci

11 thoughts on “In viaggio da sola

  1. Più che giusto che Matilde inizi a spostarsi da sola con i mezzi…e ancora più che giusta la vostra preoccupazione..vi siete impegnati al massimo per “prepararle” le ali..adesso è arrivato il momento di “usarle”…buona settimana anche a te!

    Mi piace

  2. Lasciare “viaggiare da soli” i nostri figli, penso sia una delle prove più difficili per noi genitori. Noi che vorremmo avere sempre tutto sotto controllo, che ci piacerebbe evitare loro ogni inconveniente. Però è anche l’atto d’amore più grande che possiamo fare, dare fiducia alle loro capacità. Comunque vada saranno in grado di cavarsela da soli ed è ora che ne abbiamo la consapevolezza. Abbiamo lavorato tanto proprio per questo. Buon viaggio a lei e a te, perché anche noi mamme dobbiamo intraprendere un nuovo viaggio, quello per imparare a ritornare a camminare da sole.

    Mi piace

  3. E’ proprio nelle cose normali che si compiono i grandi passaggi. Aiutiamoli in questi passaggi ma lasciamoglieli compiere. Servono a loro e a noi. Grande Mati!!!

    Mi piace

  4. piccoli passi per grandi conquiste…anche Simone pian pianino sta arrivando a le sue conquiste…tanta preoccupazione per noi genitori che viene ricompensata con la soddisfazione nei loro occhi di chi ce l’ha fatta!

    Mi piace

  5. Come ti capisco cara Catia è veramente cambiata, il tempo passa veloce e certamente qualche pensiero in più ci sarà anche se per ora Matilde mi sembra una ragazzina con la testa sulle spalle
    un abbraccio nonna Mariuccia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...