Io faccio la mia parte…

… ovvero “Essere testimoni nella comunità – 2° parte”.
Qui vi ho raccontato dell’esperienza vissuta dai miei ragazzi di catechismo incontrando i rappresentanti dei vari gruppi parrocchiali, i quali attraverso il loro servizio in Parrocchia diventano testimoni della Parola di Gesù.
Durante quegli incontri i ragazzi sono rimasti particolarmente colpiti dalla testimonianza di Riccardo, per noi tutti Ricky.
Ricky è un ragazzo, beh! Un uomo che ha una creatività e una manualità straordinarie. Si occupa infatti di creare e allestire le scenografie dei musical che il gruppo “Coro e Musical” appunto prepara ogni anno ( il prossimo sarà “Robin Hood” e non vedo l’ora di vederlo), delle decorazioni del salone in occasione dell’oratorio estivo e da qualche anno anche della realizzazione del presepe tematico ( ne ho già parlato sul blog e se avete voglia di ammirare la sua opera, io ve lo consiglio, andate qui e qui).
Ricky parlando ai ragazzi del perchè svolge questo servizio per la Parrocchia ha raccontato innanzitutto che lui è sempre stato un ragazzo felice, che come tanti studiava, giocava, usciva con gli amici ma sentiva che mancava qualcosa. E questo qualcosa era la pace e la serenità che nasce dal fare qualcosa per gli altri. Lui ha messo a frutto il suo talento e ha reso felici tante persone ( ha costruito addirittura una specie di razzo di cartone per il bimbo di un amico che doveva fare la risonanza magnetica per aiutarlo ad abituarsi a stare in un ambiente chiuso e piccolo! E’ stato un genio!).
Ha raccontato poi un aneddoto che è rimasto molto impresso ai ragazzi e che hanno riassunto così…

img_7927

Anche nella nostra comunità, così come nel mare, magari viene gettata tanta “spazzatura” ma se noi facciamo la nostra parte, anche piccola, ci sarà sempre un po’ di spazzatura in meno.
E la nostra parte la possiamo fare mettendo a frutto i nostri talenti, perchè tutti abbiamo dei talenti, delle qualità che possiamo far fruttare per rendere felici gli altri e noi stessi, proprio come Ricky.
L’obiettivo è quello di rendere consapevoli i ragazzi di questi talenti perchè piano piano possano investirli ” scegliendo il bene”.
E quale punto di partenza migliore se non la Parola?
Gesù ha raccontato ai suoi discepoli la parabola dei talenti.
Ve la ricordate?

Per concludere condivido le immagini del cartellone che abbiamo realizzato come conclusione e concretizzazione del percorso che abbiamo chiamato Testimoni nella Comunità”.

img_7922

img_7923

img_7924

img_7928

img_7929

Buon fine settimana, cari amici di blog!

Annunci

2 thoughts on “Io faccio la mia parte…

  1. Conoscere i nostri talenti…la nostra “ricchezza” dobbiamo condividerla per farla “fruttare”…Riccardo è un esempio eccellente..i tuoi ragazzi nel loro piccolo si impegneranno in quel senso..saranno solo una goccia del mare ma senza quella goccia il mare ne avrebbe una in meno ( Madre Teresa di Calcutta)…ancora una volta affermo che sei una catechista coi fiocchi…buon fine settimana a te Luca e Mati!

    Mi piace

  2. Ricordo il razzo che aveva fatto per quel bambino, ; Ricky è generoso e con tanta fantasia
    Donare un po’ di tempo alla comunità è importante per sentirsi uniti e per essere di esempio ai più piccoli
    nonna Mariuccia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...