La meditazione camminata

cof

Ieri mattina sono andata dal dentista.
Non avevo voglia di prendere la macchina però poi mi sono detta che forse attraversare il parco del quartiere con due gradi sotto lo zero non era il caso. Poi però ho pensato ai miei fratelli del centro Italia letteralmente sepolti sotto la neve, senza elettricità e con ancora l’angoscia per la terra che trema sotto i loro piedi. Ho fatto il proposito di lamentarmi più per il freddo ( e anche per qualsiasi altra cosa…), mi sono equipaggiata e sono uscita a piedi.
Il nostro parco è molto bello. In tutte le stagioni. Mi piace passeggiare per il mio parco.
Questa volta l’ho voluto fare con un atteggiamento meditativo e consapevole.
Da qualche settimana mi è molto difficile fermarmi e meditare così ho deciso di sostituire la meditazione “passiva” con un atteggiamento di costante consapevolezza sul momento presente. Cosa che già faccio di mio ma ho voluto aumentare appunto la consapevolezza.
E così ho camminato concentrandomi sui passi, sul rumore della brina che scricchiolava sotto le mie scarpe.

Ma che cos’è la meditazione camminata?
Lo spiega molto bene il monaco zen Thich Nath Hanh nel suo libro “La pace è ogni passo

La meditazione camminata può essere molto piacevole. Camminiamo lentamente, da soli o in compagnia, possibilmente in un bel posto. Meditazione camminata significa gustare la camminata, camminare non per arrivare, ma semplicemente per camminare. Lo scopo è radicarsi nel presente e, consapevoli di respirare e di camminare, gustare ogni passo. Perciò dobbiamo scrollarci di dosso ansie e preoccupazioni, non pensare al futuro, non pensare al passato, ma solo gustare l’attimo presente. Possiamo farlo tenendo per mano un bambino, Camminiamo un passo dopo l’altro, come se fossimo le persone più felici del mondo. Noi camminiamo continuamente, ma di solito lo facciamo correndo, e in questo modo lasciamo sulla Terra impronte di ansie e di dolore. Quando camminiamo, dovremmo farlo in modo da lasciare solo impronte di pace e di serenità. Tutti possiamo farlo, a patto di volerlo davvero. Ogni bambino può farlo. Se ci è possibile fare un passo così, potremo farne due, e poi tre, quattro, cinque. Con un solo passo di pace e di felicità contribuiamo alla pace e alla felicità di tutto il genere umano. La meditazione camminata è una pratica meravigliosa. Quando pratichiamo all’aperto, camminiamo un po’ più lentamente del solito e coordiniamo la respirazione con i passi. Per esempio, facciamo tre passi inspirando e tre passi espirando. Possiamo aggiungere le parole: “In, in, in. Out, out, out”. “In” ci aiuta a identificare l’inspirazione. Chiamare una cosa con il suo nome la rende più vera, è come dire il nome di un amico. Se i vostri polmoni richiedono quattro passi invece di tre, dategliene pure quattro. Se ne bastano due, dategliene due. La durata dell’inspirazione non deve necessariamente essere identica a quella dell’espirazione. Per esempio, potete fare tre passi a ogni inspirazione e quattro a ogni espirazione. Se camminando vi sentite felici, tranquilli e gioiosi la vostra pratica è corretta. Siate consapevoli del contatto fra i vostri piedi e la Terra. Camminate come se baciaste la Terra con i piedi. Le abbiamo fatto tanto male. E’ venuto il momento di prendercene cura. Portiamo la nostra pace e la nostra calma sulla superficie della Terra, e impariamo ad amare con lei. Camminiamo con questo spirito. Di tanto in tanto, quando vediamo una cosa bella, possiamo fermarci a guardarla: può essere un albero, un fiore, bambini che giocano. Mentre guardiamo continuiamo a seguire il respiro, per non perdere il bel fiore e non farci risucchiare dai nostri pensieri. Quando vogliamo riprendere a camminare, ricominciamo da capo. Ogni passo farà nascere una brezza, che ci ristora nel corpo e nella mente. Ogni passo fa sbocciare un fiore sotto i nostri piedi. Possiamo farlo solo se non pensiamo al futuro o al passato, se sappiamo che la vita va cercata solo nell’attimo presente”.

Ecco che camminando con questa consapevolezza cambia anche il modo di percepire le cose che ci circondano e di scoprire che ogni attimo si allunga, che il tempo si dilata.
Può nascere gioia!
Buon fine settimana cari amici e se trovate il tempo fate una bella passeggiata consapevole nella natura.

Con questo post partecipo all’iniziativa “Il venerdì del libro” di Homemademamma.

Annunci

9 thoughts on “La meditazione camminata

  1. Camminare tranquillamente non mi appartiene…la fretta è con me anche quando forse non c’è motivo ..farò tesoro dei consigli per meditare mentre cammino..farò il possibile per concentrarmi…buon fine settimana anche a te! Angy

    Mi piace

  2. Ciao Angela,
    non ti forzare però perchè deve essere un’esperienza piacevole nel senso che non è da fare per forza mentre, chessò, stai andando al mercato e magari dei di fretta.
    All’inizio crea un momento apposta per camminare meditando. Poi con la pratica probabilmente verrà spontaneo il desiderio della consapevolezza. Il nostro Parco delle Cave è un ottima location.

    Mi piace

  3. È proprio vero quello che scrivi! La meditazione camminata la pratico da diversi anni e ti dà una pace interiore incredibile. Bellissimo post! Ne parlo anch’io nel mio blog chebellocrederci.com. Buona giornata
    Un abbraccio

    Mi piace

  4. Confesso che io cammino più lentamente solo quando sono in compagnia di qualcuno. Se sono sola tendo sempre ad affrettare il passo anche se non c’è un motivo reale per farlo…sbagliatissimo, lo so!
    Per questo ora leggere il tuo post e il suggerimento che dai del libro del monaco zen mi ha colpito e te ne ringrazio.
    Perdo molte occasioni di meditazione e pace con me stessa e con la natura intorno, in effetti…ma posso senz’altro cercare di migliorare sotto questo punto di vista.

    Buon fine settimana, ciao 🙂

    Mi piace

  5. questo mi accadeva quando nuotavo … e mi accade ancora se trovo il tempo di camminare così come dici tu e non per arrivare in fretta in qualche luogo. Bel consiglio, sia il libro che l’idea di meditare camminando. Grazie, mi ahi fatto riflettere

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...