Come fare un riassunto

alberi-nebbia-foresta

Proprio in queste ore Matilde è impegnata a scuola in una verifica di italiano sul riassunto.
Essere in grado di fare un buon riassunto, cioè esporre il contenuto di un racconto mantenendo le informazioni essenziali non è così facile.
Ma esistono dei passaggi da seguire che possono aiutare.

Innanzitutto è necessaria una lettura approfondita del racconto e la sua suddivisione in sequenze.
Le sequenze sono delle porzioni di testo che hanno una loro autonomia logica. Ci accorgiamo di essere di fronte ad una nuova sequenza perchè è cambiato il luogo in cui si svolgeva l’azione, oppure è cambiato il tempo (per esempio un flashback) o ancora vi è l’entrata in scena di un nuovo personaggio.

In ogni sequenza c’è un contenuto-chiave ed è quello da evidenziare e sintetizzare. Per individuarlo ci sono alcune domande chiave a cui è necessario rispondere:

CHI? Quali sono i personaggi?
CHE COSA? Qual è l’azione?
COME? In che modo operano i personaggi?
DOVE? In quale luogo si svolgono i fatti?
QUANDO? In che periodo si colloca la vicenda?
PERCHE’? Quali sono i motivi e le circostanze?

Utilizzando ciò che in ogni sequenza si è sottolineato si procede alla stesura del riassunto unendo tra loro le sintesi delle singole sequenze in un unico testo che a quel punto dovrebbe contenere tutte le informazioni principali, dovrebbe essere chiaro nel significato e scorrevole nella lettura.

Alcuni accorgimenti che rendono il riassunto più ” efficace” sono:
– Non riscrivere il testo di partenza
– usare le proprie parole il più possibile per rendere il lavoro più personale e più farina del proprio sacco.
– nel riassunto è opportuno usare la terza persona anche quando la narrazione è in prima persona.
– nel riassunto non esiste il discorso diretto quindi non si riportano mai i dialoghi.
– il riassunto deve essere oggettivo quindi non si esprimono mai giudizi personali.
– nel fare un riassunto bisogna scegliere un tempo verbale e poi mantenerlo nel corso di tutto lo scritto. Normalmente viene usato il tempo presente ma anche il tempo passato quando è necessario far capire che c’è stato un salto cronologico.
– usare la punteggiatura e i connettivi appropriati per collegare le frasi ( in seguito, infine, perciò, prima, dopo, ecc…)

Molto importante è rileggere ed eventualmente correggere.

Può succedere che venga dato un numero massimo di parole da utilizzare. In questo caso è necessario contare, fare dei tagli o aggiungere per rispettare la consegna.
E’ un lavoro carino, secondo me, riassumere un racconto prima utilizzando tipo … 180 parole, poi 100 e poi ancora 50.
Un lavoro che richiede grande attenzione perchè le informazioni necessarie devono essere mantenute.

Io ho sempre avuto un po’ di difficolta nel fare i riassunti perchè non riuscivo sempre ad individuare le informazioni essenziali ( regolarmente per me erano altre).
E voi cari lettori?
I vostri ricordi scolastici cosa vi dicono?

P.S. l’immagine di apertura ovviamente non c’entra nulla con l’articolo ma mi piaceva troppo e l’ho presa da qui. In questi giorni sto lavorando alle mie lezioni di yoga per bambini che hanno come protagonisti gli alberi e il bosco per cui non vi assicuro di non propinarvene altri nei prossimi giorni 🙂

Annunci

2 pensieri riguardo “Come fare un riassunto

  1. Io mi ricordo di aver fatto un sacco di riassunti nel mio percorso scolastico, mentre invece ho notato che mio figlio, nei tre anni di scuola media quasi non ne ha fatti. Adesso che è in prima liceo la prof di italiano sta insegnando ai ragazzi come scrivere bene sia riassunti che temi. Anche lei si è accorta che alle medie i ragazzi scrivono pochissimi testi …

    Mi piace

  2. Fare un riassunto (e me ne davano parecchi)mi metteva una certa agitazione…non riuscivo ad individuare ” le cose o infatti importanti ” mi perdevo in descrizioni inutili..certo che uno schema da seguire mi avrebbe aiutato molto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...