Cartoline dalla Sagra di Baggio

Io sono nata e cresciuta a Baggio, un grande quartiere nella periferia sud-ovest di Milano.
Sono molto legata al mio territorio ( anche se ogni tanto dico che il mio grande desiderio è di andare a vivere in collina prima o poi!) e cerco di viverlo il più possibile.
E’ un quartiere molto vecchio e la prova è che lo scorso fine settimana si è tenuta la 389° edizione della Sagra, una grande festa in cui tutte le realtà legate al volontariato, all’arte e all’artigianato, all’istruzione sono scese per le strade del borgo e l’hanno animato.
Ieri pomeriggio con la mia little family ho passeggiato un paio d’ore in un tripudio di colori e di persone ( abbiamo perso il conto degli amici che abbiamo incontrato).
Il tema della Sagra quest’anno era l’infanzia.
Sono stati proposti tanti laboratori per bambini e la via dedicata ai banchetti delle scuole del territorio era animatissima.
Ovviamente io ho curiosato in cerca di nuove idee.

Immancabili gli asinelli, simbolo da sempre della festa nell’area dedicata agli agricoltori…

… e la ricostruzione di un piccolo accampamento medievale in cui i bambini potevano provare a tirare con l’arco…

Due ore serene e oggi è di nuovo lunedì e mi aspetta una settimana densa di lavoro e di impegni familiari…
Ce la posso fare!!!!
Buon inizio settimana, cari amici di blog!

Annunci

Equinozio d’autunno

L’autunno arriverà alle 22.02 di questa sera.
Tante ore il giorno, tante ore la notte.
E da domani la notte durerà un po’ più del giorno!
Amo l’autunno e l’avrò detto in tutte le salse e … in tantissimi post di questo blog.
Sarà che in autunno mi sono sposata.
Sarà che in autunno sono nati Luca e Matilde.
Sarà che in autunno io sono quasi morta e poi rinata.
Saranno i colori delle foglie, la voglia di casa e di tisane calde.
Sarà che in autunno riprendono le mie varie attività.
Insomma tra tutte le stagioni l’autunno è quella che preferisco, anche se ci avviamo alle giornate buie, piovose e nebbiose ( almeno qui a Milano).

Stasera, dopo una settimana di orari sballati e pranzi e cene a tutte le ore ( reperibilità di Luca) finalmente ceneremo tutti e tre insieme e festeggeremo l’inizio della nuova stagione.
Vado a preparare il menù e fare un po’ di spesa!

Buon equinozio d’autunno a tutti voi!

Obiettivo sorriso

Nelle ultime settimane vedo mia madre sempre più triste e preoccupata per la salute di mio padre.
Mi chiedo in continuazione che cosa posso fare per lei.
Sicuramente lavorare su di me per essere il più serena e tranquilla possibile può aiutarla a trasmetterle un po’ più di tranquillità.
Sto lavorando per non agitarla, per parlarle con dolcezza e per trovare insieme le soluzioni più opportune anche per aiutare mio padre.
Mi piace vedere mia madre che sorride e voglio fare di tutto per vedere sul suo bel viso più sorrisi possibili anche se il futuro non è roseo, anche se le patologie di mio padre continueranno a segnarlo sempre di più.
Ma per prima cosa devo imparare a sorridere anche io.
Come si fa ad imparare a sorridere?
Un sorriso che viene dal cuore. Un sorriso sincero. Non un sorriso di circostanza.
Il grande Charlie Chaplin diceva “Un giorno senza un sorriso, è un giorno perso”.
E’ vero!
La vita ci appioppa tanti motivi per essere tristi, ma a guardare bene abbiamo anche tanti motivi per sorridere ed essere felici.
Ma troppo spesso non li vediamo perchè siamo sempre in balia degli eventi.
Ma se ci fermiamo un attimo …
Il sorriso poi è contagioso, la felicità è contagiosa, la tranquillità è contagiosa.
Il sorriso è simbolo di amore per se stessi e di disponibilità verso gli altri.
Chi ama sorride!

La mia mission? Sorridere e portare sorrisi.
Alla mia famiglia, agli amici, ai conoscenti e a chi non conosco, a chi mi sta simpatico e a chi mi sta un po’ meno simpatico ( è umano no?).
Chissà che un po’ di questi sorrisi non comincino a diffondersi nel mondo …

P.S Sorridere è diverso da mostrare i denti!!!

Pasqua e pasquetta in collina

Finalmente in collina!
Il luogo dove mi rigenero, dove immediatmente, guardandomi allo specchio, vedo un’altra Catia, un altro viso, muscoli più rilassati, tensioni più allentate.
Può essere un luogo così terapeutico? Evidentemente si!
Il giorno di Pasqua il cielo ero limpidissimo, la temperatura estremamente piacevole.
Ci siamo incontrati con la famiglia di mio suocero per un piacevole pranzo al ristorante. In realtà non possiamo dire di avere mangiato proprio bene bene ( io odio i menù fissi), ma la compagnia è stata estremamente piacevole.
Da tantissimo tempo non prendevo in mano la mia Canon e passeggiavo per catturare momenti e fermarli lì… Continua a leggere “Pasqua e pasquetta in collina”

Buona Pasqua!

Mi sembra una vita che non scrivo sul blog ma in realtà è passata solo poco più di una settimana.
E che settimana!
Sempre di corsa tra lezioni yoga per adulti e bambini, corso di formazione AIPY, assemblee al liceo della Mati, colloqui con i professori, porta il nonno a fare un controllo, comincia a preparare il ritiro pre-Cresima.
Insomma arrivo alla sera sfinita e alle 10.00 ( a volte anche prima) crollo addormentata sul divano.
Mi piace tutto questa “attività” sia ben chiaro ma effettivamente sfinisce.
E chi trova poi il tempo e le energie per aggiornare il blog?
Ma oggi mi sono voluta fermare anche solo un attimo.
Domani iniziano le vacanze pasquali e spero saranno giorni rilassanti.
Era doveroso passare di qui e augurare anche a voi, cari lettori, di trascorrere i prossimi giorni di festa nella serenità e nella calma.
La Pasqua rappresenta la vita, la rinascita e allora anche io ne voglio trarre proprio questo spirito.
Energie purificate e rinnovate!

Buona Pasqua!
Ci risentiamo dopo le vacanze!