La vita segreta degli alberi

In queste settimane sto leggendo e studiando tantissimo per il corso di formazione per l’insegnamento dello yoga in età evolutiva che sto seguendo.
Tante letture interessanti e affascinanti.
Oggi vi voglio parlare ancora di alberi.
Mi è arrivato pochi giorni fa e non l’ho ancora affrontato seriamente, ma l’ho sfogliato e mi ha già conquistato.
Si tratta appunto de “La vita segreta degli alberi” di Peter Wohlleben.
L’autore è una guardia forestale che ci aiuta ad addentrarci nei segreti del bosco e dei suoi abitanti, gli alberi. Continua a leggere “La vita segreta degli alberi”

“Sulle orme di Ghandi”

SHIVA_cop_g

Riprendo l’appuntamento settimanale con l’iniziativa ” Il Venerdì del libro ” di Homemademamma.
E riprendo con un libro meraviglioso, che ho divorato un poche ore.

Qualche settimana fa sono arrivati i libri di terza media di Matilde e io che sono curiosa come una scimmia li ho immediatamente sfogliati tutti.
Mi sono soffermata in particolare sul libro di antologia, notando che dopo la parte riguardante i racconti di fantascienza, i racconti horror, quelli assurdi e irreali e i racconti fantastici, la parte riguardante il teatro e la poesia si apriva una parte dedicata alla gestione delle emozioni, alle domande per pensare, alla convivenza civile e i diritti dell’uomo, alle sfide del XXI secolo, e mi hanno particolarmente colpito le pagine dedicate all’ambiente e al rapporto tra uomini e la vita del pianeta.
E così ho letto alcuni brani e tra questi il racconto “I piedi nudi di Susan” di Emanuela Nava, tratto dal libro “sulle orme di Ghandi – Storia e storie di Vandana Shiva”.
Dopo dieci minuti avevo già ordinato il libro su Amazon.
Questo libro fa parte di una collana di Editoriale Scienza dedicata alle donne nella scienza. Oltre a Vandana Shiva, che come sappiamo è una delle scienziate più famose del mondo ed è ecologa, attivista politica e ambientalista la collana dedica pagine a Mary Leakey, archeologa, a Marie e Irene Curie che non hanno bisogno di presentazioni, a Margherita Hack, astrofisica, a Dian Fossey e ai suoi gorilla di montagna e a Lise Meitner, prima professoressa di fisica nella Germania nazista.
Ma torniamo a Vandana Shiva.
Il libro raccoglie storie sulla sua vita e le sue idee.
Da quando era bambina e insieme al fratello e alla sorella ascoltava i racconti del padre fino all’età dell’avventura universitaria e delle sue lotte ambientaliste.
Con un punto di riferimento importante: la spiritualità induista che la guida nelle sue battaglie.
” Dai miei genitori ho imparato a non avere paura. Non si può avere paura quando si lotta contro multinazionali coma la Monsanto, anche se si sa bene che la lotta sarà molto dura e molto alte le possibilità di insuccesso. Ma il semplice fatto di agire è già una ricompensa. Dicono i testi sacri che conta più la coscienza di ciò che si fa, che ciò che si ottiene”
Fonte di ispirazione per lei Ghandi…
“… mi sono ispirata a Ghandi per salvare i semi. Mi auguro che i nostri semi possano influire sull’indipendenza dei contadini indiani, proprio come le idee di Ghandi hanno saputo influire sull’indipendenza dell’India”

Consiglio la lettura di questo libro a tutti i ragazzi ( io l’ho già sistemato sul comodino di Matilde) ma anche agli adulti perchè da Vandana Shiva e dal Mahatma possiamo veramente imparare ad amare la nostra terra e a combattere per la sua salvaguardia.

vandana-shiva1

Emanuela Nava
Sulle orme di Ghandi – Storie e storia di Vandana Shica
Editoriale Scienza
illustrazioni di Emanuela Bussolati

E a proposito di libri ci potete trovare anche su Facebook con una pagina dedicata alle letture per bambini e per ragazzi. La pagina si chiama “Ragazzi, che libri!

Ed. Motoria, scienze, yoga e homeschooling…

Qualche settimana fa ho fatto i colloqui con i docenti di Matilde.
Siccome nelle settimane precedenti Matilde non era stata bene ( un mezzo svenimento in chiesa mentre faceva la chierichetta con presa al volo da parte del sacerdote prima che precipitasse a terra!) aveva saltato alcune lezioni di Ed. Motoria.
L’insegnante, molto carinamente si è subito infomata circa i controlli che abbiamo fatto ( e stiamo ancora facendo) e mi ha detto che la sua impressione era che Matilde si affaticasse parecchio nella corsa o negli esercizi fisici in generale a causa di una difficoltà nella respirazione. Come se avesse il diaframma bloccato.
Per una strana e inspiegabile coincidenza qualche giorno dopo i ragazzi hanno iniziato a studiare l’apparato respiratorio in scienze.
E così, qualche sera fa mentre Matilde mi ripeteva le fasi della respirazione, ci siamo soffermate a capire meglio che cos’è e come funziona il diaframma e poi le ho proposto di fare insieme un esercizio utile per sbloccarlo e potenziarlo. Continua a leggere “Ed. Motoria, scienze, yoga e homeschooling…”